Prima picchia la compagna poi le ruba la borsa e aggredisce i poliziotti

Notte agitata per la coppia di sudamericani con l'uomo che è stato arrestato per furto, resistenza e lesioni

Notte agitata, quella tra sabato e domenica, a causa di un cittadino peroviano che ha scatenato il putiferio in pieno centro storico. Il primo allarme è arrivato alla Questura intorno alle 3 quando, da via Cavalieri, è arrivata la segnalazione di una donna che implorava aiuto mentre un uomo la stava picchiando a sangue. Sul posto si è precipitata una pattuglia che ha trovato la vittima, una 34enne peruviana residente a Pesaro, stesa sull'asfalto con un occhio tumefatto. E' stato chiesto l'intervento dell'ambulanza del 118 e, in attesa dell'arrivo dei sanitari, la ragazza ha indicato agli agenti l'autore dell'aggressione. Il personale della Questura si è così precipitato all'inseguimento di un uomo che, bloccato, è risultato essere un 36enne sempre peruviano compagno della donna e in possesso della borsa di lei.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato la coppia avrebbe trascorso la serata a Rimini in compagnia di alcuni amici e, al momento di salire in auto per tornare a casa, la 34enne si è accorta di non avere più le chiavi del veicolo. Questo ha mandato su tutte le furie il 36enne che, dopo aver urlato contro la fidanzata accusandola di averle nascoste, è poi passato alle via di fatto colpendola con calci e pugni fino a scaraventarla sull'asfalto. Le grida della peruviana hanno richiamato l'attenzione dei passanti che, a loro volta, hanno dato l'allarme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è stato quindi bloccato e caricato sulla Volante ma, una volta nella cella di sicurezza, il 36enne ha iniziato a dare in escandescenza prendendo l'abitacolo a calci e pugni. Portato in Questura, il sudamericano ha proseguito col suo comportamento violento tanto da scagliarsi contro le divise. Nel tentativo di bloccarlo, due agenti sono rimasti lievemente feriti e sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove sono stati dimessi con prognosi di 6 e 7 giorni. Il peruviano, nel frattempo, è stato arrestato e sarà processato per direttissima lunedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento