rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca San Leo

Prima tenta di rubare un'auto in sosta e poi aggredisce i carabinieri

Uno dei militari dell'Arma colpito con una cintura e poi preso a calci dall'esagitato prima che venisse bloccato e ammanettato

Nella mattinata di mercoledì i carabiieri della Compagnia di Novafeltria hanno arrestato un 40enne marocchino, domiciliato a San Leo, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Secondo qunato emerso a dare l'allarme erano stato alcuni residenti di Pietracuta che avevano chiamato al 112 segnalando la presenza di un uomo che, al mercato rionale, era salito a bordo di una Fiat 500 e stava cercando di rubarla ma, sorpreso dal proprietario, era scappato tra le bancarelle cercando di far perdere le proprie tracce. Sul posto è accorsa una pattuglia dell'Arma coi militari che si sono messi alla ricerca del malvivente rintracciandolo, poco dopo, mentre cercava di fermare le auto in transito sulla Marecchiese.

Alla vista delle divise il ladro ha iniziato a dare in escandescenza e, con la cintura dei pantaloni, ha aggredito i carabinieri urlando frasi incomprensibili. Uno dei militari è risucito ad evitare i colpi mentre, il secondo, è stato centrato in pieno e poi colpito con dei calci. Non senza difficoltà l'esagitato è stato immobilizzato e portato alla calma per poi ammanettarlo e portarlo in caserma. Identificato e arrestato, dopo una notte in camera di sicurezza il nordafricano è stato processato per direttissima giovedì mattina. Il giudice, convalidato il fermo del 40enne, ha disposto per lo straniero la custodia cautelare in carcere in attesa della prossima udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima tenta di rubare un'auto in sosta e poi aggredisce i carabinieri

RiminiToday è in caricamento