menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emma Petitti (Pd): "Appello al voto, diciamo sì a Gianni Cuperlo”

L'onorevole riminese invita a votare per le primarie e a scegliere il candidato. "Lo sostengo perché la sua "rivoluzione della dignità" è anche il senso del nostro impegno per la libertà ed i diritti delle donne come leva per la crescita del Paese e come misura della nostra democrazia"

Anche il deputato PD riminese Emma Petitti rilancia l’appello al voto e il sostegno a Gianni Cuperlo nelle primarie dell’8 dicembre per scegliere il nuovo segretario nazionale del partito "Sosteniamo Gianni Cuperlo - spiega l'onorevole - perché la sua “rivoluzione della dignità” è anche il senso del nostro impegno per la libertà ed i diritti delle donne come leva per la crescita del Paese e come misura della nostra democrazia. Perché il modo in cui racconta la “profezia” della dignità di ciascuno raccoglie la nostra battaglia per la parità e l’eguaglianza delle donne attraverso il pieno riconoscimento del valore delle differenze. Scegliamo Gianni  Cuperlo per i suoi sì: sì ad una strategia organica contro il femminicidio, sì ad una legge saggia sul fine vita, sì ai diritti e ai doveri per coppie di fatto e omosessuali, sì al miglioramento della legge contro l'omofobia, sì alla piena applicazione della legge 194, sì ad un nuovo testo sulla fecondazione assistita, sì alla cittadinanza, sì all’estensione delle tutele per la maternità, sì alla battaglia contro ogni discriminazione, sì alla democrazia paritaria. Voteremo e invitiamo tutti a votare Gianni Cuperlo perché per lui, come per noi, combattere povertà e diseguaglianze è una priorità, perché non è più sostenibile avere il  tasso di occupazione femminile più basso d’Europa, perché il welfare deve essere considerato una risorsa, perché la cultura e la scuola sono l'nvestimento per  il futuro del Paese. Con lui vogliamo rilanciare una sinistra democratica e popolare, una comunità fatta di storie, culture, generazioni diverse, in cui donne e uomini condividono in maniera paritaria la responsabilità politica per costruire un’Italia più moderna e più giusta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento