Procedono i lavori per la realizzazione delle elementari del Villaggio Primo Maggio

La nuova struttura scolastica, il cui costo complessivo è di 5 milioni di euro, sarà dunque aperta già per l'inizio scolastico prossimo venturo

Proseguono come da programma i lavori per la nuova scuola elementare del Villaggio Primo Maggio, la cui consegna è prevista per fine settembre. La nuova struttura scolastica, il cui costo complessivo è di 5 milioni di euro, sarà dunque aperta già per l'inizio scolastico prossimo venturo. Si partirà con due classi aperte già per il primo giorno di scuola, mentre per le restanti si dovrà attendere qualche settimana. In tutto si tratta di 15 aule, 7 laboratori, 1 mensa, 1 biblioteca, 1 palestra con spogliatoi e servizi, 1 aula insegnanti. La scuola è realizzata con una concezione innovativa che la pone all'avanguardia sopratutto in termini di rispetto ambientale e risparmio energetico. Una scuola quasi a impatto zero, che supera ampiamenti i rigidi criteri per entrare nella classe A: il consumo sarà infatti solo di 0,4kw/ora (la classe A va da 1 a 8 kilowatt/ora) solo perchè, essendo chiusa in estate, non potrà sfruttare completamente l'energia sviluppata dagli impianti fotovoltaici. La struttura scolastica progettata è interamente in legno, antisismica, con una conformazione planimetrica sviluppata seguendo la forma allungata ed articolata del lotto, caratterizzata da una movimentazione dei volumi con schermature in legno che si integrano in maniera armonica con il progetto del verde proposto, con barriere fonoassorbenti integrate nelle sistemazioni esterne, divenendo veri e propri elementi architettonici. La scuola è completamente elettrica, con indice di prestazione energetica minimo e potenza di picco dell’impianto fotovoltaico pari a 100 kW, il tutto a garanzia dell’abbattimento dei consumi energetici. Anche tutto lo spazio esterno sarà attrezzato per l'utilizzo didattico.

Oltre al plesso scolastico vero e proprio, il progetto comprende la realizzazione di una pista ciclabile collegata alla rete ciclopedonale esistente e di un’area verde, destinata alla mitigazione ambientale. Un progetto che in fase esecutiva è stato ulteriormente migliorato grazie ai suggerimenti e al coinvolgimento attivo degli insegnanti e del personale scolastico, i cui suggerimenti sono stati molto utili per migliorare la funzionalità di spazi ed attrezzature. Se quella della scuola del Villaggio Primo Maggio è certamente il progetto più ambizioso ed impegnativo che il Comune di Rimini sta affrontando, sempre in tema di edilizia scolastiva sono stati diversi i cantieri ultimati o ancora in corso. Tra i più importanti ricordiamo: 2011: Ampliamento e Ristrutturazione della Scuola elementare XX SETTEMBRE, per inserimento di 2 Sezioni. 2012: Ampliamento S.E. ALBA ADRIATICA per un totale di 3 aule nuove. 2013: Nuova S.E. GAIOFANA, realizzazione di 5 aule e 2 laboratori. 2013: SCUOLA ELEMENTARE DECIO RAGGI: La vori di manutenzione straordinaria complessiva. 2013-14: SCUOLA ELEMENTARE FELLINI: La vori di manutenzione straordinaria complessiva. 2013: SCUOLA MONTECIECO - adeguamento sismico

Per quanto riguarda invece gli interventi previsti nel piano triennale 2014-16 il progetto più importante che avremo di fronte è quello relativo alla realizzazione della nuova Scuola dell’Infanzia XX Settembre, per la quale sono già state previste risorse economiche per quasi due milioni di euro. “La nuova scuola del Villaggio Primo Maggio rappresenta certamenteha detto il Vice Sindaco con delega alle politiche educative Gloria Lisi una delle opere più importanti nel programma del nostro mandato. Non solo una scuola innovativa e all'avanguardia, ma un vero e proprio progetto di sviluppo urbanistico, sociale e culturale, che mette al centro di un nuovo quartiere in forte espansione demografica la scuola, i suoi giovani studenti e le famiglie. Un progetto – prosegue la Lisi – in grado di migliorare sensibilmente, attraverso la nuova scuola, anche la viabilità, la mobilità, più in generale la qualità della vita del quartiere in cui è collocata. Le particolari qualità in termine di materiali e soluzioni progettuali la pongono a livelli di assoluto primato in Italia, essendo praticamente quasi a consumo zero. Nonostante le condizioni climatiche avverse, con un luglio piovoso aldilà di ogni previsione, i tempi per la sua ultimazione stanno comunque seguendo il programma che ci siamo dati”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento