menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Rimini Yacht, chiesti 12 anni e 6 mesi per Giulio Lolli

L'ex imprenditore accusato di essere l'artefice di una truffa da 300 milioni di euro ha parlato per un'ora ai giudici

Ha parlato per oltre un'ora, in videocollegamento dal carcere di massima sicurezza di Rossano Calabro, Giulio Lolli l'ex patron di Rimini Yacht a processo a Rimini per la truffa da 300 milioni che lo vede imputato di truffa, falso, estorsione e associazione a delinquere. Nel giorno in cui i giudici del collegio dovranno emettere la loro sentenza sui capi d'accusa, l'ex "pirata" ha ribattuto punto su punto le tesi del pubblico ministero sostenendo di aver agito "per salvare la società". Lolli, poi, ha continuato a smentire con forza le imputazioni di estorsione, associazione a delinquere e le minacce rivolte alla segretaria che nell'ultima udienza aveva raccontato di aggressioni fisiche e verbali, maltrattamenti e imposizioni di ogni genere per realizzare i falsi documenti delle imbarcazioni di lusso che venivano rivendute più volte ad ignari acquirenti. Dopo Lolli ha preso la parola il pubblico ministero Davide Ercolani che, nella sua requisitoria, ha ripercorso i punti salienti dell'inchiesta spiegando passo passo come, attraverso le finanziarie di San Marino, la stessa barca veniva venduta almeno tre volte a diverse persone tutte convinte di essere l'unico proprietario. Al termine dell'intervento, il pm ha chiesto per Lolli una condanna a 12 anni e 6 mesi e la sentenza dovrebbe arrivare nel pomeriggio di mercoledì.

Per l'ex pirata, quindi, quello di oggi è l'ultimo capitolo della vicenda riminese che ha contribuito alla fama di avventuriero dell'imprenditore detenuto dal 2017 a Tripoli e per un'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip di Roma per terrorismo internazionale e traffico di armi e poi estradato in Italia dove, attualmente, è recluso nel carcere di massima sicurezza per i reati di terrorismo di matrice islamica durante gli anni della latitanza trascorsi in Libia.

QUI LA SENTENZA EMESSA MERCOLEDI' SERA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Salute

Stanchezza primaverile, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento