Cronaca

Progetto Tiberio: aumentano i posti auto con i nuovi progetti approvati dalla giunta

Compie un salto in avanti il Progetto Tiberio che, con un intervento suddiviso in 5 comparti, si pone l'obiettivo strategico di pedonalizzare il bimillenario ponte di Tiberio riqualificando tutta la zona adiacente al borgo più antico della città

Compie un salto in avanti il Progetto Tiberio che, con un intervento suddiviso in 5 comparti, si pone l’obiettivo strategico di pedonalizzare il bimillenario ponte di Tiberio riqualificando tutta la zona adiacente al borgo più antico della città. Un progetto complesso, oltreché ambizioso, che ha inizio da piazzale Vannoni con il primo comparto, per proseguire con il secondo dedicato alla viabilità e parcheggi di cui ieri la Giunta comunale ha approvato lo stralcio 1A e 1B, le due fasi cioè con cui si darà una nuova e più funzionale qualificazione all’area gravitante a fianco del ponte.

Un intervento dal costo di 198.000 euro a base d’asta con consegna dei lavori prevista entro la fine dell’anno per concludersi entro 120 giorni. Già con la conclusione di questi primi due interventi, oltre a 20 nuovi stalli moto, saliranno da 208 a 232 i posti auto disponibili, destinati a crescere ancora di 85 unità quando l’intero intervento del Comparto due sarà concluso. Gli interventi approvati dalla Giunta, infatti, sono propedeutici alla realizzazione dello secondo stralcio (in fase conclusiva di progettazione) del Comparto che prevede la realizzazione di un'ulteriore area parcheggio accessibile anche da via Laurana con la disponibilità di ulteriori 85 posti auto.

Oltre all’aumento dei posti auto per la sosta, con miglioramenti in termini di sicurezza e fruibilità e la regolamentazione della sosta lungo la strada di arrocco oggi deficitaria, l’intervento approvato dalla Giunta ha l’obiettivo di ricavare una pista ciclabile su via Tiberio (lato Parco Marecchia), senza modifiche alla viabilità ma creando una continuità pedonale e ciclabile con il Centro Storico, nonché di sostituire ed implementare l’illuminazione dei luoghi.

Scendendo nei particolari, col primo stralcio 1° lotto A si partirà da via Veruda per proseguire lungo viale Tiberio fino all’inizio del ponte Tiberio; in questo primo stralcio verrà rifatto in parte il marciapiede che divide il viale Tiberio e la controvia interna all’altezza della frutteria e sistemazioni puntuali su altri marciapiedi sconnessi. La viabilità cambierà rendendo l’attuale doppio senso del viale in direzione ponte, a senso unico dal parcheggio Tiberio verso la rotatoria Vannoni, mentre la strada che porta da via San Giuliano all’attraversamento del ponte sarà pedonalizzata con possibilità di passaggio ai soli residenti autorizzati e la breve sosta per lo scarico merci alle attività presenti.

La via di arrocco interna permetterà invece di raggiungere i parcheggi Tiberio e i successivi ampliamenti con la futura possibilità di uscire sulla via Laurana. Per migliorare la sicurezza dei pedoni e delle biciclette sarà dotata di una pista ciclabile colorata a terra fino al collegamento con gli altri stralci di tutto il Progetto TIBERIO. Ridisegnati anche tutti gli attuali posti auto per sfruttare meglio l'area di parcamento.

L'intervento prevede nella parte terminale della via Tiberio all'incrocio con la via S. Giuliano due fasi di intervento per quanto concerne la regolamentazione della viabilità: una prima fase di intervento che mantiene la viabilità a doppio senso su tutta via Tiberio fin quando non verrà interdetto il traffico veicolare sul ponte di Tiberio, una seconda fase in corrispondenza della chiusura del ponte con la pedonalizzazione del tratto di via Tiberio compreso tra via San Giuliano e via Marecchia con la creazione di un senso unico per consentire l'ingresso alle aree di parcheggio e l'inversione di marcia con creazione di un tratto di senso unico sulla via Tiberio.

Il progetto prevede inoltre interventi sull’illuminazione pubblica lungo la via Tiberio e nelle aree di parcheggio con la sostituzione degli attuali pali e lampade a palla con nuovi, simili a quelli adottati in centro storico tipo Lampara a basso consumo.

Al centro dei lavori previsti dallo 1° stralcio lotto B sarà invece la realizzazione del nuovo parcheggio con allargamento di quello già esistente. L’area, di proprietà attuale del Demanio Marittimo, è stata infatti data in concessione al Comune di Rimini dal Servizio Tecnico di Bacino dell'Emilia Romagna che ha autorizzato la realizzazione di un parcheggio pubblico.

L'intervento prevede quindi la demolizione del manufatto edilizio esistente che consentirà l’ampliamento della capacità di parcamento a 40 posti auto e di alcuni stalli per motocicli nonché l'allargamento della viabilità di tutto il comparto parcheggi.

Rimanendo in tema, sempre nella seduta di ieri la Giunta ha approvato anche il progetto esecutivo del secondo stralcio del primo Comparto del progetto Tiberio, quello che prevede la riqualificazione di piazzale Vannoni, porta d’ingresso attraverso il Borgo San Giuliano alla città storica. Come si ricorderà il primo stralcio, quello che con una nuova rotatoria riorganizzerà i flussi della circolazione sul piazzale, fu approvato dalla Giunta qualche settimana fa e oggi, con questa approvazione, oltre alla riorganizzazione viaria su piazzale Vannoni la Giunta da il via alla riqualificazione dei giardini esistenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Tiberio: aumentano i posti auto con i nuovi progetti approvati dalla giunta

RiminiToday è in caricamento