Riccione, interventi socio-assistenziali: approvato il programma 2016

L’obiettivo è di mantenere i progetti distrettuali relativi alle famiglie e alle nuove generazioni come la casa provinciale delle emergenze

Approvato dalla Giunta Comunale il programma attuativo per l’anno 2016 degli interventi socio - assistenziali inseriti nel Piano di Zona 2009-2016. Strumento che, sulla base dei criteri stabiliti dalla Regione, individua gli obiettivi di programmazione nei settori che riguardano il sociale nei 14 comuni del distretto territoriale di Rimini sud, di cui Riccione è Comune capofila. Una programmazione che, relativamente al Fondo Sociale Locale per il 2016, quest’anno sarà costretta a fare i conti con un taglio delle risorse regionali che sfiora il 25% rispetto allo scorso anno. Per il 2016 le risorse del Fondo Sociale Locale ammontano infatti ad un importo complessivo di 762.411,69 euro per i Comuni del distretto contro oltre un milione di euro nel 2015.

“Siamo consapevoli – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali Laura Galli per il Comune di Riccione, ente capofila di Distretto – che questi tagli imporranno a noi amministratori locali una seria riflessione sulla razionalizzazione ed ottimizzazione dei servizi da ripartire tra diversi ambiti d’intervento con la responsabilità di effettuare scelte che non dovranno necessariamente ripercuotersi sulle fasce più debole della popolazione. Invieremo una lettera alla Regione per far presente queste criticità alle quali, a bilanci già chiusi, siamo costretti a farvi fronte con notevoli sacrifici al fine di mantenere il medesimo livello dei servizi erogati a sostegno del sociale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo è di mantenere i progetti distrettuali relativi alle famiglie e alle nuove generazioni come la casa provinciale delle emergenze, il centro per le famiglie, lo sportello psico-pedagogico nelle scuole, l’accoglienza dei minori,  i progetti a sostegno dell’affido e della maternità. Mentre i minori fondi distribuiti a favore del terzo settore e dei piani di contrasto all’esclusione sociale, dovrebbero venire compensati dai fondi previsti dalla Regione, a sostegno dell’ inclusione lavorativa, con un progetto di inserimento e sostegno delle persone in cerca di un’occupazione, per i quali è invece attesa conferma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento