menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Proposta di legge contro la diffusione di messaggi inneggianti al nazifascismo: la firma del sindaco

La proposta di legge, di iniziativa popolare, che è stata depositata lo scorso ottobre in Cassazione dal “Comitato Promotore Legge Antifascista Stazzema”

Venerdì mattina, nell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Rimini, il Sindaco Andrea Gnassi ha messo la sua firma per il progetto di legge denominato “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”. La proposta di legge, di iniziativa popolare, che è stata depositata lo scorso ottobre in Cassazione dal “Comitato Promotore Legge Antifascista Stazzema”, è finalizzata a disciplinare pene e sanzioni verso coloro che attuano propaganda fascista e nazista con ogni mezzo, in particolare tramite social network e con la vendita di gadget.

Un forte segnale, espresso dal primo cittadino contro tutto ciò che riguarda la propaganda nazifascista, l’ideologia fascista e nazista, soprattutto in un momento storico in cui diversi eventi di cronaca ci chiamano tutti ad una riflessione per un rinnovato impegno.

Il Comune ricorda che, entro il 31 marzo 2021, è possibile partecipare alla raccolta delle firme per questo progetto di legge importante, che contribuisce a diffondere il valore della memoria contro ogni forma di discriminazione, violenza, odio razziale e intolleranza.

È possibile sottoscrivere la petizione esibendo un documento d’identità, presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico - Front Office in Piazza Cavour 29, orario: da lunedì a sabato 9-13 / martedì e giovedì anche 14-17 .
Informazioni al numero 0541 704704 oppure agli indirizzi di e-mail : urp@comune.rimini.it e elettorale@comune.rimini.it .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento