Prostituzione, identificate 32 persone: una arrestata anche per furto

I militari hanno alzato l’attenzione sul fenomeno della prostituzione nel centro urbano, identificando, nelle ultime 48 ore, 32 persone originarie dell’est Europa che si prostituivano

Come disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini, Giuseppe Sportelli, proseguono con incisività i servizi di prossimità dei Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, finalizzati alla prevenzione dei reati ed al contrasto della varie forme di degrado urbano. In particolare, negli ultimi giorni i militari hanno alzato l’attenzione sul fenomeno della prostituzione nel centro urbano, identificando, nelle ultime 48 ore, 32 persone originarie dell’est Europa, che, per atteggiamento ed abbigliamento, erano dedite alla prostituzione.

Inoltre, nell’ambito di tali controlli, nel corso della notte i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto in flagranza, per il reato di furto aggravato, un 25enne bulgaro, da anni stabilmente domiciliato in Italia. Il giovane, dopo esser salito a bordo della macchina di un potenziale cliente, gli ha chiesto di accompagnarlo a comprare un pacchetto di sigarette. Infastidito dall’indecisione del potenziale cliente, che non si decideva sul se consumare o meno il rapporto sessuale, il giovane si impossessava del portafogli dell’uomo prelevando il denaro contante e dandosi alla fuga.

La vittima, pertanto, contattava il numero di emergenza 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia che, prontamente intervenuta sul posto, rintracciava e bloccava poco dopo il giovane. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Il 25enne espletate le formalità di rito, è stato tratto in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Al termine dell’udienza di convalida, svoltasi nel corso della mattinata di sabato, l’arresto è stato convalidato ed il giovane è stato condannato a otto mesi di reclusione e la multa di 150 euro con pena sospesa. 

"L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati" si legge in una nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento