menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va a prostitute, la serata "hard" finisce con una multa di mille euro

Nel corso dello stesso servizio gli agenti di Polizia municipale hanno elevato una contravvenzione di mille euro per violazione dell'art. 32 del Regolamento di Polizia Urbana sia al cliente sia alla prostituta

Alla richiesta degli agenti di Polizia municipale in servizio di contrasto alla prostituzione ha presentato un documento d’identità non solo falso ma che, a un successivo e più approfondito controllo, risultava anche rubato. Gli agenti hanno così denunciato a piede libero una prostituta di nazionalità bulgara per ricettazione, per poi trarla in arresto per possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi denunciandola per ricettazione.


Processata per direttissima la prostituta ha patteggiato per entrambi i reati subendo una condanna a mesi 6 di reclusione (pena sospesa) e una multa di 250 euro. Nel corso dello stesso servizio gli agenti di Polizia municipale hanno elevato una contravvenzione di mille euro per violazione dell'art. 32 del Regolamento di Polizia Urbana sia al cliente sia alla prostituta con la quale stava contrattando in strada. Elevata, nel corso dei controlli, anche una denuncia a una prostituta per inosservanza del foglio di via.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento