Prostituzione: 80 lucciole a processo per il foglio di via, tutte assolte

Due sezioni del giudice monocratico di Rimini sono state impegnate solo per loro. Il tribunale si è basato sulla tesi della non legittimità di questa misura di prevenzione per quanto riguarda la prostituzione. Vanificato in un giorno tutto il lavoro fatto dalle forze dell'ordine

Giornata campale al tribunale di Rimini con ben due sezioni del giudice monocratico impegnate in 80 processi ad altrettante prostitute, tutte accusate di inosservanza al foglio di via obbligatorio. Il verdetto dei due giudici, nonostante molte delle lucciole avessero a loro carico svariate denunce per la violazione del provvedimento, è stato di assoluzione per tutte le imputate.

Un duro colpo per le forze dell’ordine riminesi che, in un colpo solo, hanno visto vanificare tutto il lavoro di controllo del territorio svolto negli ultimi mesi. Oltre a questo, è anche da calcolare lo spreco di risorse per la giustizia, che ha visto il tribunale finire ingolfato da questo tipo di procedimenti. l tribunale si è basato sulla tesi della non legittimità di questa misura di prevenzione per quanto riguarda la prostituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento