menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protesta del gas, Sgr incontra i consumatori e avvia il controllo dei contatori

L'azienda disponibile a partecipare a un tavolo per una rivisitazione dei metodi tariffari e di applicazione dell’IVA

Si è svolto mercoledì mattina, nella sala messa a disposizione da SGR Servizi, il programmato incontro con i rappresentanti delle associazioni di consumatori Adoc, Adiconsum, Federconsumatori, UMC-Ufficio Mobile Consumatori e del gruppo Facebook che si è costituito nelle ultime settimane. Nel tavolo tecnico sono state affrontate in maniera più approfondita le questioni sui consumi invernali di gas e le relative fatture, in larga parte già emerse nell’incontro pubblico dell’8 marzo scorso. Problematiche su cui si interrogano i consumatori e alle quali SGR da subito ha inteso fornire chiarimenti e risposte puntuali, mettendo in campo ogni sforzo in tal senso. Affrontate anche le questioni sociali con riferimento alla recente attivazione di un Fondo di Solidarietà di 120.000 euro a sostegno degli utenti in oggettive difficoltà economiche, in accordo coi Servizi Sociali dei comuni dei territori serviti.

Tra le azioni già individuate di prossima attuazione rientrano la verifica a campione del corretto funzionamento di un primo lotto di contatori gas, con costi a carico di SGR Servizi, e la definizione di nuove offerte a mercato libero che consentono ad esempio la fatturazione mensile nei mesi invernali o la possibilità di rate costanti nel corso dell’anno. SGR Servizi ha confermato la propria disponibilità a supportare eventuali gruppi di lavoro nella preparazione di interrogazioni o proposte da sottoporre agli enti responsabili per una rivisitazione dei metodi tariffari e di applicazione dell’IVA. Sarà inoltre realizzata a cura di SGR Servizi una campagna di comunicazione per sensibilizzare ulteriormente la clientela verso l’autolettura del contatore al fine di favorire la diminuzione delle fatture emesse con consumo stimato. L’incontro si è chiuso con la volontà condivisa di rendere periodico il confronto, così da tenere vivo il dialogo per far emergere tempestivamente problematiche e necessità.

Dal canto loro, le associazioni spiegano che, al termine di quello che viene definito "incontro interlocutorio", plaudono agli interventi promessi da SGR tra cui la verifica a campione, la definizione delle opzioni di rateizzazione e dilazione anche mensili delle bollette, della maggiore informazione agli utenti e della riduzione delle letture stimate per aumentare quelle reali. "Nei prossimi giorni verificheremo il procedere degli impegni presi - spiegano in una nota stampa. - La decisione di SGR di creare un fondo per le famiglia e in difficoltà di 120.000 e gestito dai comuni e dai servizi sociali, richiama alla povertà ed ad un  eccessivo costo dei consumi e dei servizi per  i cittadini".

Nel frattempo Federconsumatori Rimini ha inviato una richiesta di incontro ai parlamentari locali,  a partire da chi sul territorio rappresenta il governo, incontro anche in relazione alle clausole di salvaguardia contenute nella Legge di Bilancio 2019 che potrebbero portare nel 2020 e 2021 al consistente aumento dell’Iva che insieme alla liberalizzazione del mercato del gas aumenterebbe ulteriormente le bollette. "Vogliamo anche affrontare la corretta applicazione dell'aliquota iva - aggiungono le associazioni - così come fare un confronto e approfondimento sulle accise, sulla riforma degli oneri di sistema e del riallineamento dei bonus, cosi come chiesto da tempo da Federconsumatori. Chiediamo che, tramite folder allegato alla bolletta gas, di elencare tutte le possibilità di riduzione della bolletta stessa, come ad esempio il bonus gas,che si può richiedere presso tutti i Caaf autorizzati. Laddove errori vi siano, l’attivazione dei tavoli di conciliazione con tutti gli operatori di gestione Gas. Interverremo nei prossimi giorni a livello nazionale presso l’Autority Arera, per ottenere una “interpretazione autentica” e una conferma della corretta applicazione in bolletta delle varie normative invocate dai gestori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento