menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protesta delle farmacie: "occupazione" del punti ritiro dell'ospedale

I farmacisti, in camice bianco ma dotati di cartelli, si sono introdotti pacificamente nella farmacia dell'ospedale, centro focale delle loro proteste , mentre diverse farmacie sono rimaste chiuse

A Rimini le farmacie private aderenti a Federfarma in lotta contro l'Ausl, accusata di concorrenza sleale. La questione riguarda la distribuzione diretta di taluni farmaci alla farmacia dell'ospedale Infermi, una modalità che permette all'Ausl risparmi sui rimborsi di farmaci coperti dalla mutua, ma che fa scoppiare le ire dei farmacisti, che accusano l'Ausl di concorrenza sleale.

 

Il 29 marzo c'è stato anche uno sciopero delle farmacie e nella giornata di lunedì 2 aprile la prosecuzione delle proteste: i farmacisti, in camice bianco ma dotati di cartelli, si sono introdotti pacificamente nella farmacia dell'ospedale, centro focale delle loro proteste , mentre diverse farmacie sono rimaste chiuse. Ma non è l'unica azione: Federfarma ha già avanzato un esposto alla Corte dei Conti e una richiesta di risarcimento danni. Viene contestato inoltre il fatto che per i farmaci ritirati direttamente in ospedale non si faccia pagare il ticket.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento