rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

La protesta dei lavoratori durante la Notte Rosa. "Basta sfruttamento, ci siano aumenti salariali"

Presidio di "Mai più sfruttamento stagionale" durante la prima serata della Notte Rosa. L'organizzazione lo aveva annunciato e la protesta si è svolta

Presidio di "Mai più sfruttamento stagionale" durante la prima serata della Notte Rosa. L'organizzazione lo aveva annunciato e la protesta si è svolta. Con striscioni e bandiere. "I tre giorni di notte rosa, il grande evento della riviera romagnola, rappresentano l'ennesima occasione per fare profitti sulle spalle di lavoratori e lavoratrici, che sono stati criminalizzati e vilipesi negli ultimi mesi, dipinti come fannulloni e lavativi". Usb-Slang ha lanciato, da sud a nord della penisola, la campagna "Cercasi Schiavo", per ribadire che non sono lavoratori e lavoratrici a mancare ma diritti e una paga adeguati.

Lavoratori stagionali, la manifestazione di protesta durante la Notte Rosa

"L'aumento vertiginoso del costo della vita rende completamente inadeguati gli attuali salari nel settore turistico, già caratterizzato da bassi stipendi e da contratti nazionali con tabellari bassissimi, con il Ccnl maggiormente applicato - Fipe-Pubblici esercizi - scaduto da dicembre 2021. La priorità per uscire da questa situazione è che il rinnovo del Ccnl porti  innanzitutto a dei consistenti aumenti salariali, che rendano questo lavoro una fonte di reddito dignitoso" scrive l'organizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta dei lavoratori durante la Notte Rosa. "Basta sfruttamento, ci siano aumenti salariali"

RiminiToday è in caricamento