rotate-mobile
Cronaca

Pullman di linea trasformato in corriere clandestino, scatta la confisca del mezzo

Il trasporto è stato scoperto dal personale della polizia Stradale di Rimini, nonostante il fermo la corriera era pronta a lasciare l'Italia

Controlli serrati da parte del personale della polizia Stradale di Rimini che, nel corso degli accertamenti sui mezzi che attraversano il nostro territorio, durante il fine settimana ha fermato un pullman con targa albanese in servizio per il trasporto dei passeggeri sulla linea internazionale. Al volante è stato trovato uno straniero 28enne, in regola con tutti i documenti, e l'ispezione è stata estesa sia a quanti si trovavano a bordo che sui bagagli caricati nei vani sottostanti al mezzo. E' stata qui che è arrivata la vera sorpresa con gli agenti che si sono resi immediatamento conto che, oltre al trasporto dei passeggeri, il mezzo era stato adibito a corriere clandestino col bagagliaio stipato di pacchi destinati a varie persone. Il trasporto non autorizzato, oltre ad alcune irregolarità relative alle tariffe di viaggio, è costato al guidatore una sanzione di 4633 euro e il fermo amministrativo del pullman per tre mesi. Nell'immediatezza la corriera è stata autorizzata a proseguire il viaggio verso la destinazione di Torino dove, secondo le prescrizioni, sarebbe dovuto scattare il fermo amministrativo.

Il comportamento del guidatore, tuttavia, ha insospettito il personale della Stradale che al termine della giornata ha contattato la polizia Municipale del capoluogo piemontese per verificare se il pullman stesse scontando lo stop. Arrivati sul posto, gli agenti della Locale hanno però scoperto che lo stesso mezzo stava per intraprendere un nuovo viaggio alla volta dell'Albania e che a bordo i passeggeria vevano già occupato i loro posti. La corriera, quindi, è stata nuovamente bloccata e questa volta è scattato il sequestro ai fini della confisca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pullman di linea trasformato in corriere clandestino, scatta la confisca del mezzo

RiminiToday è in caricamento