menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità della vita, Rimini undicesima in Italia. Anzi no

"Anche quest'anno i dati statistici sulla qualità della vita nelle province italiane presentati sulla stampa nazionale denotano una- perfino divertente-altalena di posizioni nelle rispettive classifiche"

“Anche quest’anno i dati statistici sulla qualità della vita nelle province italiane presentati sulla stampa nazionale denotano una- perfino divertente-altalena di posizioni nelle rispettive classifiche”. Lo ha dichiarato Stefano Vitali, presidente della Provincia di Rimini, sottolineando la ‘differenza’ nell’analisi dei dati statistici sulla qualità di vita a Rimini. La classifica finale parla da sola: secondo il Sole 24 Ore Rimini è 17esima, secondo Italia Oggi  addirittura 55esima. Evidentemente qualcosa non torna.
 
“Come ormai detto e ridetto – dice Vitali - Rimini presenta forse più di altri territori una tipicità ed una dinamicità che più difficilmente possono venire intercettate da una mera sequenza numerica, ma l’impressione generale è che vi sia tra le diverse rilevazioni di fine anno una incoerenza incomprensibile, visto che si tratta e si discute di numeri e indicatori uguali o comunque affini. Tra le pagine ocra de ‘Il Sole 24 Ore’ (che ha pubblicato la classifica il 5 dicembre) e quelle gialle di ‘Italia Oggi’ (che pubblica in data odierna i suoi dati) si alterna ancora una volta il sorriso alla preoccupazione, benché meno grave del 2010”.

“Come ho avuto modo di dire in passato – prosegue il presidente della Provincia di Rimini - si tratta di indagini condotte da professionisti e strutture di assoluto livello di cui non intendo certamente dubitare. Sono indagini basate però sui freddi numeri che, soprattutto quando si indaga la qualità della vita di un territorio, andrebbero analizzati con maggiore consapevolezza circa le reali dinamiche dei territori e delle società indagate. Scevri da pregiudizi e da letture di parte, non si può però non rimanere quantomeno perplessi di fronte a tanta disomogeneità. Ritengo legittimo perlomeno dubitare, numeri alla mano, sulla lettura e sulla ‘pesatura’ applicata ai dati. L’impressione che ne traggo, rafforzato in questo da quasi 15 anni di immutate divergenze nei risultati finali, è che questo tipo di ricerche non siano strutturalmente in grado di ‘fotografare’ una realtà come la nostra (e non solo visto che per i servizi scolastici e sanitari l’intera Emilia Romagna risulta, poco credibilmente, nella parte destra delle classifiche) che ha molte anomalie e dinamicità singolari, non solo in ambito di flusso turistico, che mal si conciliano con una gabbia statistica rigida e non attenta alle specificità”.
 
“Dubbio reso lecito non solo dai dati finali delle classifiche generali: anche scorrendo ‘random’ le due classifiche prese in considerazione, ne scaturisce un panorama contraddittorio e, in definitiva, poco attendibile”.


I NUMERI
Rimini è rispettivamente 1° (Sole 24 ore) e 3° (Italia Oggi) per il tempo libero, e 2° per numero di sportelli bancari (Italia Oggi). E fin qui, nulla di particolarmente significativo. Ma rispettivamente solo 64° (Sole 24 Ore) e 38° (Italia Oggi) per tenore di vita, e addirittura 94° per disagio sociale (Italia Oggi). 10° per infrastrutture (Sole 24 Ore) e 6° (Italia Oggi) per numero di imprese registrate per 100.000 abitanti; rispettivamente 58° e 44° per tasso di disoccupazione e di disoccupazione giovanile (Italia Oggi), ma 13simi per occupazione femminile e 14esimi per occupazione giovanile (Sole 24 Ore);  70° posto per furti d’auto (Sole 24 Ore) e 95° posto per furti d’auto (Italia Oggi); decimi per fallimenti ogni mille imprese (Sole 24 Ore) e 58esimi per imprese cessate (Italia Oggi).

“La comparazione è impietosa, persino divertente (per il Sole segniamo performance positive negli indicatori Affari e Ordine Pubblico e negative in Ambiente e Popolazione mentre per Italia Oggi andiamo indietro negli indicatori Affari – da 42esimi a 49esimi,  rimaniamo saldamente in coda per Criminalità, mentre cresciamo in Popolazione – da 22esimi a 18esimi- e Tenore di vita – da 88esimi a 38esimi). E così via” conclude Vitali.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento