Quasi due chili di 'maria' nello scooter: arrestato 20enne

Il ragazzo è stato notato su viale Adriatica a bordo di un motorino. Dopo aver confabulato con un altro coetaneo, poi rivelatosi un minorenne di Cattolica, con movimento repentino e sospetto gli ha ceduto un pacchetto

Nella serata di ieri 15 febbraio, i Carabinieri della Compagnia di Riccione, Comando Stazione e Tenenza di Cattolica,  nell’ambito dei servizi di controllo del territorio ed in particolare di quelli predisposti per la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti in riviera, hanno arrestato due persone. A Cattolica le manette sono scattate per T.M., 34enne di Misano, addetto alla sicurezza, pregiudicato. L'uomo, sottoposto a normale controllo di polizia, durante il quale mostrava nervosismo, è stato sottoposto a perquisizione personale con esito positivo, avendo addosso circa 1 grammo di cocaina. Pertanto, i militari hanno perquisito l'abitazione del 34enne, dove hanno trovato circa 14 gr di cocaina, oltre che un bilancino di precisione e coltellini per il taglio della sostanza. L’arrestato è stato tradotto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

Ma il sequestro più grosso è avvenuto successivamente a Riccione, dove è stato arrestato un 20enne campano residente a Riccione, disoccupato. Il ragazzo è stato notato su viale Adriatica a bordo di un motorino. Dopo aver confabulato con un altro coetaneo, poi rivelatosi un minorenne di Cattolica, con movimento repentino e sospetto gli ha ceduto un pacchetto. Lo scambio è stato notato dai militari della locale Stazione Carabinieri, che sono intervenuti prontamente. La perquisizione ha dato i suoi frutti: al minorenne sono stati trovati 3 grammi di 'maria'. Al 20enne addirittura 1,8 chili di marijuana, occultati nel sottosella dello scooter. E così è scattato l'arresto. La perquisizione domiciliare successiva ha permesso di rinvenire ulteriori 50 gr di hashish suddivisa in dosi. L’arrestato è stato accompagnato presso le casa circondariale di Rimini a disposizione della locale Autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento