Riccione, rivoluzione rifiuti nella zona paese: si avvicina il porta a porta

Il servizio entrerà in vigore il 2 luglio, data entro la quale si raccomanda che tutti i cittadini abbiano ricevuto o ritirato la propria dotazione di materiale

Aumentare la raccolta differenziata e recuperare quantità sempre maggiori di rifiuti riciclabili, come organico, plastica, vetro e carta. Questo l’obiettivo alla base degli imminenti cambiamenti nella modalità di raccolta rifiuti che nelle prossime settimane interesseranno alcune zone di Riccione. Il cambiamento riguarda in particolare la zona di Riccione Paese, dove a partire dall’ultima settimana di giugno verrà estesa la raccolta domiciliare per tutti i tipi di rifiuto (organico, carta, plastica/lattine, vetro e rifiuto indifferenziato). Il servizio entrerà in vigore il 2 luglio, data entro la quale si raccomanda che tutti i cittadini abbiano ricevuto o ritirato la propria dotazione di materiale.

"L’ottimizzazione del sistema di raccolta rifiuti porta a porta - dichiara l’assessore all’ambiente Lea Ermeti - che abbiamo previsto di estendere alla zona di Riccione Paese, serve a raggiungere l’obiettivo di arrivare alla tariffazione puntuale dei rifiuti e ad applicare il principio che paga di più in bolletta chi meno differenzia producendo maggiori rifiuti indifferenziati. Dopo l’introduzione del porta a porta nella zona a mare della ferrovia, il sistema verrà allargato ad un’altra area della città consentendo anche un maggiore decoro sulle strade dove verranno eliminati i cassonetti stradali, prevenendo in questo modo i fenomeni di degrado che spesso si cerano esternamente ai raccoglitori stradali”. Migliorare la raccolta differenziata rappresenta una sfida che va oltre gli aspetti normativi perché contribuisce a ridurre il consumo di risorse naturali, realizzando importanti benefici per l’ambiente e per le generazioni future.

Gli incontri

Per comprendere al meglio le modalità del nuovo sistema e le tempistiche di avvio, amministrazione comunale ed Hera hanno organizzato due incontri pubblici informativi ai quali i cittadini coinvolti sono invitati a partecipare. Gli incontri si terranno martedì e giovedì, alle 20.30 nella Sala del consiglio comunale in Viale Vittorio Emanuele, 2. Agli incontri seguirà una fase, a partire dal 1 giugno, in cui sarà Hera a contattare i cittadini e a recarsi presso famiglie e attività coinvolte per illustrare le modalità del nuovo sistema di raccolta e consegnare il kit di contenitori, sacchi e tutto il materiale informativo, incluso il calendario di raccolta per ciascuna tipologia di rifiuto. Per informazioni: Servizio Clienti del Gruppo Hera risponde al numero gratuito: 800.999.500 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18).


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento