Interessate mille utenze: al via il porta a porta in zona ferrovia

Si tratta del sistema domiciliare integrale, attivo già per oltre 14.000 utenze della zona turistica che prevede la raccolta a domicilio, in giorni e orari prestabiliti, di tutte le tipologie di rifiuti

Lunedì per circa 1000 tra famiglie ed attività presenti nell’area compresa tra via del Giglio, la ferrovia, via Ferrari e delle Mimose parte la nuova raccolta porta a porta. Si tratta del sistema domiciliare integrale, attivo già per oltre 14.000 utenze della zona turistica che prevede la raccolta a domicilio, in giorni e orari prestabiliti, di tutte le tipologie di rifiuti: il rifiuto organico, l’indifferenziato, carta/cartone, plastica/lattine e vetro. Le modalità esatte del nuovo sistema di raccolta sono contenute nella guida-calendario distribuita ‘porta a porta’ a tutte le utenze interessate, insieme al Rifiutologo e al materiale per agevolare la separazione dei rifiuti, dagli operatori incaricati da Hera, facilmente identificabili grazie al tesserino di riconoscimento.

Come funziona il porta a porta integrale

Il servizio di raccolta rifiuti prevede un sistema integrale di raccolta domiciliare di tutte le tipologie di rifiuti: carta/cartone, plastica/lattine, vetro, indifferenziato e rifiuto organico. Dal 31 luglio saranno eliminati gradualmente tutti i contenitori stradali dei rifiuti che da lunedì 22 luglio verranno raccolti a domicilio: l’organico 2 volte la settimana in inverno e 3 in estate, vetro una volta ogni quindici giorni in inverno e una in estate, mentre tutte le altre tipologie una volta alla settimana. Per agevolarle nella separazione dei rifiuti, alle utenze è stato consegnato un pratico kit, differente in base alla tipologia dell’edificio:  per quelli fino a 4 appartamenti sono previste pattumiere domestiche da 40 litri per indifferenziato, carta, plastica/lattine e vetro e da 25 litri per l’organico, tutte dotate di chiusura antirandagismo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per gli edifici da 5 appartamenti in su, si devono utilizzare i contenitori condominiali da 120/360 litri per ogni tipo di rifiuto, da tenere all’interno degli spazi di proprietà. "La raccolta differenziata è un obbligo previsto dalla legge e dai regolamenti delle autorità competenti. Il mancato rispetto potrebbe comportare sanzioni amministrative", ricorda Hera. Per maggiori informazioni contattare il Servizio Clienti Hera 800.999.500,numero gratuito da rete fissa e mobile, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00 e il sabato dalle 8.00 alle 18.00, oppure scarica la app “il Rifiutologo”, disponibile anche on-line su www.ilrifiutologo.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento