rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Pennabilli

Radici romagnole ma ama fare il sushi per i figli, la cuoca di Pennabilli inizia l'avventura a MasterChef

I 20 aspiranti chef che compongono la Masterclass affrontano le prime prove, a giudicarli il trio formato da Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli

Comincia il lungo viaggio di MasterChef Italia e giovedì (29 dicembre) su Sky e in streaming su Now, i 20 aspiranti chef che compongono la Masterclass affrontano le prime prove di questa stagione, col sogno di diventare il dodicesimo MasterChef italiano. A giudicarli, il trio formato da Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli che sin dai primi istanti mostreranno ai concorrenti di quest’anno, nel cooking show Sky Original prodotto da Endemol Shine Italy, che in una gara tesissima e piena di insidie come questa non bisogna mai dare nulla per scontato.

Ai nastri di partenza anche la riminese, originaria di Pennabilli, Luciana Battistini. E' la concorrente più anziana di questa edizione: 74enne brillante e contemporanea, ex donna in carriera, mantiene la grinta di una ragazzina e la dura concretezza di chi è arrivato in alto faticando ogni giorno. Nata in un paesino delle Romagna, si trasferisce con la famiglia (ha ben 4 fratelli) a Milano. Studia ragioneria, fa un percorso nel marketing che la porta subito a lavorare come account per una delle agenzie pubblicitarie più famose al mondo, la McCann Erickson. Nel 1974 sposa Ernesto, un avvocato: "Aspettavo già il mio primo figlio, Edoardo. Al tempo ti guardavano male, ma ero solo molto moderna", ricorda. Cinque anni dopo nasce Enrico e, col suo arrivo, Luciana decide di mettersi in proprio: apre una sua agenzia pubblicitaria a Milano e lavora con grandi marchi. È in pensione da una decina di anni.

Le passioni di Luciana

Ha molte passioni: cucina, ballo sportivo, sport, burraco, è attiva anche nel sociale, fa volontariato. È pratica, diretta e concreta: "Quando vedevo la gente crogiolarsi nel proprio dolore, facevo fatica - dice – A volte bisogna darsi una svegliata". Cucina da sempre, vuole confrontarsi con gli altri ed è pronta a non fare sconti a nessuno. Definisce la sua cucina "curiosa": forti radici romagnole, rispetto della tradizione italiana ma con un forte sapore del Sud perché "mio marito è napoletano" e un po’ di etnico, "ho imparato a fare il sushi per i miei figli", racconta. Per Luciana la cucina è esperienza, ha fatto alcuni corsi; ai fornelli è precisa, ordinata e pulita.

Si candida a MasterChef Italia perché "divertirmi fa parte del mio modo di vivere e penso che MasterChef a 74 anni sia divertimento. Alla mia età ho già raggiunto buona parte delle mie ambizioni. Ora mi piace non aver nessun tipo di limite, amo le sfide e sono molto competitiva".

La nuova puntata

All’ingresso in cucina i concorrenti troveranno una Golden Mystery Box, in base alla quale potranno preparare un piatto dolce oppure salato, che darà la possibilità ai migliori della prova di salire direttamente in balconata evitando così lo step successivo. Chi non avrà soddisfatto appieno i giudici, si rimetterà invece all’opera per l’Invention Test, per una prova di creatività che necessita di fantasia e ingegno, essendo basata su due prodotti tipici e basilari della tradizione culinaria italiana: gli aspiranti chef dovranno rispettarli, elevarli e renderli assoluti protagonisti.

La rotta dei cuochi amatoriali - negli episodi di giovedì 29 dicembre alle 21.15 su Sky Uno e in streaming su Now, sempre disponibili on demand, visibili su Sky Go - proseguirà con la prima Prova in Esterna di stagione: a far da sfondo alla sfida tra le brigate sarà lo storico e affascinante Ponte Vecchio di Bassano del Grappa, che accoglierà i cuochi impegnati a ideare e preparare un menù per 35 produttori dell’Asparago bianco Dop, eccellenza locale e assoluto protagonista delle portate. Ospite di questa sfida in terra veneta Antonio Lorenzon, “padrone di casa” bassanese e nono vincitore di MasterChef Italia in una finale ancora oggi memorabile.

Al rientro in Masterclass, la brigata sconfitta sarà impegnata nel Pressure Test in cui i concorrenti verranno testati sulle loro basi tecniche. Chi dovrà sfilare il grembiule, lasciando la cucina di MasterChef Italia già dopo il primo round?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radici romagnole ma ama fare il sushi per i figli, la cuoca di Pennabilli inizia l'avventura a MasterChef

RiminiToday è in caricamento