menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di denunce nel riccionese, incastrati numerosi ladri

Notte di controlli, quella tra domenica e lunedì, per i Carabinieri della Compagnia di Riccione. Il bilancio è di 17 denunce, 5 patenti ritirate e 100 punti decurtati

Notte di controlli, quella tra domenica e lunedì, per i Carabinieri della Compagnia di Riccione. Il bilancio è di 17 denunce, 5 patenti ritirate e 100 punti decurtati. I militari dell'Aliquota Radiomobile hanno denunciato una prostituta romena di 21 anni, in Italia senza fissa dimora, per non aver ottemperato al foglio di via firmato dalla Questura di Rimini il 19 novembre del 2009.  Sono 19 le violazioni al codice della strada riscontrate, 10 delle quali per eccesso di velocità.  

Due baresi di 52 e 25 anni, il primo residente a Cassano delle Murge e il secondo ad Argelato, un 45enne ed un 47enne di Cento, il primo residente a San Giovanni in Persiceto e il secondo a Rimini, ed un bolognese di 26 anni, residente a Budrio, tutti già noti alle forze dell'ordine, sono stati denunciati con l'accusa di furto aggravato in concorso.

I Carabinieri, al termine di un'attività d'indagine basate sulle risultanze scaturite dai rilievi tecnici e condotte anche mediante l’impiego di apparecchiature tecniche, acquisivano oggettivi elementi attestanti la responsabilità dei predetti quali responsabili del furto della somma contante di 3700 euro commesso nel maggio 2011 dalle cassaforti di due ditte di Cattolica, in via Bellini.

I militari della stazione Carabinieri di Riccione hanno deferito in stato di libertà una prostituta romena di 20 anni, domiciliata a Rimini, per inosservanza al foglia di via. Nei guai anche un altro romeno, un 35enne residente a Milano, per indebito utilizzo di carta di credito clonata. L'uomo è riuscito a reperire  i codici della carta bancoposta appartenenti ad una cubana di 30 anni residente a Riccione, effettuando tre prelievi sul conto bancoposta della donna per un totale di 1.200 euro.

Un senegalese di 30 anni, residente a Savignano, è stato denunciato per ricettazione e commercio di prodotti con marchi contraffatti. L'extracomunitario, fermato in viale Ceccarini, aveva con se 40 cinture, 6 portafogli e 0 paia di occhiali con apposte serigrafie contraffatte di varie case moda. Una russa di 40 anni, residente a Riccione, è stata denunciata per ricettazione perchè trovata con un cellulare provento di una rapina commessa a Rimini il 18 ottobre scorso ai danni di una 39enne milanese residente a Rimini.

I militari di Misano Adriatico hanno invece denunciato per furto aggravato un milanese di 33 anni, residente a Rimini, già noto alle forze dell'ordine, per aver rubato 2.500 euro ed un televisore Phillips al “Mucho Macho” di Rimini. Gli stessi hanno anche deferito un tunisino di 23 anni, in Italia senza fissa dimora, per  immigrazione clandestina e falsa attestazione a pubblico ufficiale. Oltre a fornire false generalità, è risultato essere destinatario di un decreto di espulsione dal territorio nazionale emesso il 15 marzo scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento