Raffica di denunce per le truffe on line, malvivente clona la carta di credito del parroco

Tre i truffatori che hanno raggirato altrettanti residenti della Valmarecchia che avevano fatto acquisti on line

Stretta ai criminali informatici da aprte dei carabinieri della Compagnia di Novafeltria che, negli ultimi giorni, hanno individuato e denunciato ben tre truffatori che avevano raggirato altrettanti residenti della Valmarecchia. A finire nella rete dell'Arma sono stati un 27enne angolese residente in Ancona, un 41enne nigeriano residente in Modena ed un ragazzo di 16 anni moldavo residente ad Asti. Nel primo caso, una residente di Novafeltria si era presentata in caserma raccontando di aver acquistato on line tre confezioni di extension per capelli ma, dopo aver bonificato 165 euro su una carta Postepay, i prodotti non erano mai arrivati a casa sua e vane erano state le richieste della vittima di riavere indietro il denaro. Caso analogo quello in cui è rimasto invischiato un residente di Verucchio che, questa volta, aveva acquistato un paio di scarpe sempre ricaricando, di 60 euro, la carta Postepay. Anche questa volta, dopo la denuncia, i carabinieri hanno iniziato ad indagare fino a risalire al 16enne moldavo che, in maniera illecita, utilizzava la scheda intestata alla madre.

Più complessa, invece, la vicenda che ha visto un parroco della Valmarecchia finito nella rete di un truffatore on line. Il religioso si è accorto di alcuni movimenti strani sulla propria carta di credito e si è presentato ai carabinieri di San Leo per sporgere denuncia. I militari dell'Arma hanno così iniziato una serie di complesse indagini dalle quali è emerso che un 41enne nigeriano, residente a Modena, era riuscito ad alterare i sistemi informatici di un conto corrente che gli avevano permesso di clonare la carta di credito del sacerdote e spendere, all'insaputa del titolare, 300 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento