menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di furti nei negozi, denunciati dai carabinieri due ladri

Uno dei fermati è risultato essere un minorenne nordafricano per il quale sono scattati gli accertamenti per capire se sia regolare in Italia

Negozi presi di mira dai ladri, nel pomeriggio di lunedì, coi carabinieri che sono riusciti a bloccare due malviventi autori di altrettanti colpi. Il primo è un 40enne originario della provincia di Napoli, già noto alle forze dell'ordine, che si è infilato tra gli scaffali di un supermercato di via Marconi a Miramare iniziando a fare incetta di prodotti per la persona e bevande alcoliche per un valore di circa 150 euro. Dopo aver insaccato la refurtiva in una borsa ed averla nascosta sotto la giacca, l'uomo ha tentato la fuga senza passare dalle casse. Le sue manovre, però, non erano passate inosservate ai dipendenti del supermercato che hanno dato l'allarme facendo intervenire una pattuglia dei carabinieri. I militari dell'Arma hanno così bloccato il 40enne e, dopo aver recuperato la refurtiva, hanno provveduto a denunciare il partenopeo per furto aggravato.

Il secondo a finire denunciato per lo stesso reato è stato un 17enne tunisino che, questa volta, ha preso di mira una boutique di corso d'Augusto. Il nordafricano, dopo aver prelevato alcuni capi griffati dagli scaffali per un valore di 230 euro, ha nascosto la merce sotto al giaccone tendando di guadagnare l'uscita. Ad accorgersi di quello che stava succedendo è stato il direttore del negozio che ha dato l'allarme e si è messo ad inseguire il minorenne. Nel frattempo, sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri che ha intercettato il fuggitivo bloccandolo. Oltre alla denuncia, nei confronti del 17enne sono partiti alcuni accertamenti per capire se si trovi in Italia regolarmente e, nel frattempo, è stato affidato a una struttura protetta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento