rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca san remo

Raffica di irregolarità, polizia di Stato e Municipale chiudono hotel

Quando le divise si sono presentate alla porta della struttura ricettiva al suo interno hanno trovato uno spacciatore e un clandestino

E' scatata, nella giornata di lunedì, la chiusura di una struttura ricettiva di Rimini il cui titolare, in seguito a una serie di controlli, è risultato inottemperante a una lunga serie di prescrizioni. Il personale della divisione Amministrativa della polizia di Stato e gli agenti della Municipale, avevano intimato lo scorso 9 marzo al proprietario dell'hotel Emanuela, in via San Remo, il divieto di prosecuzione dell'attività. Nonostante questo, tuttavia, l'uomo aveva continuato ad accogliere ospiti tanto che, durante un successivo controllo, sono stati identificate 18 persone di cui, 13, già note alla forze dell'ordine. Al momento della chiusura, inoltre, gli agenti hanno scovato un romeno, ritenuto l'autore di un furto plurimo nei giorni scorsi, oltre a un tunisino 21enne trovato in possesso di 75 grammi tra cocaina ed eroina ed un bilancino di precisione, e un cittadino brasiliano non in regola col permesso di soggiorno. La struttura è stata messa sotti sigilli e, il gestore, dovrà rispondere dei reati di inosservanza comunicazione alloggiati, inosservanza della normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e inosservanza ordine/provvedimento dell’Autorità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di irregolarità, polizia di Stato e Municipale chiudono hotel

RiminiToday è in caricamento