Raffica di reati quando era minorenne, per il ragazzino arriva il conto da pagare

Intercettato dai carabinieri di Bellaria, sulla testa del 19enne pendeva un ordine di carcerazione per un cumulo di pena

Nell'ambito dei controlli del territorio i carabinieri di Bellaria, nel pomeriggio di sabato scorso, hanno rintracciato e arrestato un 19enne albanese. Sulla testa del ragazzino, infatti, pendeva un ordine di carcerazione emesso lo scorso 11 ottobre dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Bologna in quanto il giovane, ritenuto colpevole di una serie di reati contro la persona ed in materia di sostanze stupefacenti commessi prima dei 18 anni, deve scontare una pena definitiva di 5 anni, 10 mesi, 25 giorni di reclusione. Portato in caserma per le formalità di rito, il 19enne è stato poi trasferito resso la casa circondariale per minori di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento