Ragazzina violentata dal bidello tra i banchi di scuola, l'orco finito a processo

L'uomo ha costretto la minorenne a una serie di palpeggiamenti approfittando della giovane rimasta sola in classe

Un incubo a cui ha messo la parola fine il Tribunale di Rimini con il gip che, nella mattinata di giovedì, ha accolto il patteggiamento l'orco che aveva approfittato di una ragazzina di appena 13 anni. Una storia squallida che ha visto l'uomo, un bidello di una scuola riminese, patteggiare due anni, con la sospensione della pena, per la violenza sessuale nei confronti della minorenne. L'episodio era avvenuto nel novembre del 2015 quando la vittima, rimasta sola in classe,se lo era trovato davanti. Spinta in un angolo, la ragazzina era stata palpeggiata pesantemente e, secondo la sua ricostruzione, costretta a toccare i genitali dell'uomo. La giovanissima, impaurita, in un primo tempo si era tenuta dentro di sè l'accaduto per poi, solo diversi mesi dopo, rivelare quanto era accaduto dando il via alla denuncia davanti ai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento