rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Riccione

Raid vandalico sulla spiaggia, a Riccione è anarchia sulla battigia

Ennesimo danneggiamento a uno stabilimento balneare, gli operatori esasperati dalla situazione

Non passa ponte festivo o fine settimana che, a Riccione, i bagnini e gli operatori della spiaggia non debbano fare i conti coi vandali notturni. Mai, come negli ultimi giorni, l'arenile è stato al centro di raid di ragazzini, spesso ubriachi, che devastano le attrezzature. Dopo il fine settimana di Pasqua, col branco di giovanissimi turisti che ha seminato il caos al Bagno 103, e l'ultimo fine settimana, dove a finire nel mirino dei vandali è stato il bar Samoa, nella notte tra il 30 aprile e il primo meggio è toccato al Bagno 114. Come da copione, un gruppo di giovani è arrivato in spiaggia intorno alle 4.15 per poi puntare sulla cabina del bagnino dove hanno divelto una tapparella e iniziato a cercare di spaccare i vetri antisfondamento. La finestra ha resistito in parte e, secondo quanto emerso, l'arrivo di altri passanti ha fatto desistere il branco da ulteriori danneggiamenti.

"Il raid è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza - commenta sconsolato il bagnino. - Dalle immagini è chiaro che si vedono arrivare 7 ragazzi, tutti incappucciati, e iniziano a fare danni. Fortunatamente, solo un vetro è stato distrutto mentre, l'altro, ha resistito e c'è stto qualcosa che li ha disturbati perchè, all'improvviso, sono fuggiti tutti. Ho già consegnato i filmati ai carabinieri sperando che, gli autori del gesto, vengano identificati. Hanno fatto un macello e, avere il proprio stabilimento balneare nei pressi di un locale notturno, è un vero problema".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid vandalico sulla spiaggia, a Riccione è anarchia sulla battigia

RiminiToday è in caricamento