Rapina a Cattolica, presi i malviventi: si tratta di due palermitani

Sono state eseguite nella giornata di giovedì due ordinanze di custodia cautelare a carico di due palermitani: si tratta di B.F. 38enne e F.M. 29enne, pregiudicati, entrambi già sottoposti a misure restrittive

Sono state eseguite nella giornata di giovedì due ordinanze di custodia cautelare a carico di due palermitani: si tratta di B.F. 38enne e F.M. 29enne, pregiudicati, entrambi già sottoposti a misure restrittive per altri reati. Le ordinanze, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Rimini, sono state eseguite in Palermo e Vigevano (PV) a conclusione delle indagini condotte dall’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Riccione e relative alla rapina commessa il primo febbraio 2011 a Cattolica ai danni della Cassa di Risparmio di Cesena dove, tre individui travisati, dopo aver fatto ingresso nell’istituto di credito, aver legato ai polsi nove persone tra dipendenti e clienti e averli rinchiusi nel bagno della filiale, si sono fatti consegnare, dall’unico dipendente lasciato libero, la somma contante di 50.000 euro.

La svolta nelle indagini si è avuta il 25 novembre quando, a Modena,  sono state arrestate tre persone di origine siciliana, responsabili di una rapina ad un istituto di credito il cui modus operandi era del tutto simile a quello adottato nella rapina consumata a Cattolica. Gli investigatori, confrontate le immagini dei due eventi, non individuando però connotati comuni tre gli autori delle due rapine, decidevano di estendere gli accertamenti, incrociandone i dati, ai soggetti frequentati  dai tre arrestati, addivenendo così all’individuazione di due soggetti la cui somiglianza con gli autori della rapina di Cattolica era oltremodo sospetta.

Sulla scorta degli elementi raccolti dai Carabinieri di Riccione, l’Autorità Giudiziaria riminese, condividendo pienamente gli elementi indiziari a carico dei due palermitani, emetteva nei loro confronti l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata che è stata eseguita nella giornata di oggi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento