rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca Riccione

Si fingono taxisti e rapinano il figlio dell'ambasciatore e i suoi amici fuori dalla discoteca

I malviventi hanno atteso che i ragazzi uscissero dal locale per poi caricarli sulla vettura dove sono stati minacciato con un coltello e depredati dei loro beni

Notte di paura per il figlio di un importante diplomatico italiano e due suoi amici che, in vacanza a Riccione, sono stati rapinati all'uscita di una discoteca. La vicenda risale all'alba del 14 luglio, ma solo oggi è trapelata, quando i giovani hanno deciso di trascorrere la notte nel locale sulla collina di Misano. Secondo quanto denunciato dalla vittima, verso le 5,30 la compagnia ha deciso di ritornare a casa e all'uscita ha atteso l'arrivo di un taxi. Ai tre ragazzi si è quindi avvicinata un'auto bianca che ha offerto loro un passaggio ma, una volta dentro l'abitacolo, sarebbe iniziato l'incubo. Nell'auto, infatti, erano presenti degli altri giovani descritti dalle vittime come nordafricani che hanno estratto dei coltelli per minacciare il figlio dell'ambasciatore e i suoi amici costringendoli a consegnare cellulari, Apple Watch e portafogli. Ottenuto il bottino, i malviventi avrebbero poi picchiato i tre che sono quindi riusciti a fuggire. Le vittime, una volta ripresesi dallo spavento, non hanno potuto far altro che presentarsi ai carabinieri di Riccione per sporgere denuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingono taxisti e rapinano il figlio dell'ambasciatore e i suoi amici fuori dalla discoteca

RiminiToday è in caricamento