Rapina in pieno giorno a Marina Centro, presa di mira la sala slot

Il malvivente solitario ha fatto credere ai dipendenti di avere una pistola in tasca per farsi consegnare i contanti

Malvivente solitario in azione, nel cuore di Marina Centro, per mettere a segno una rapina ai danni di una sala slot. Il giovane, col volto coperto da un cappellino, è entrato in azione verso le 16.30 ai danni della Terry Bell di viale Vespucci, a fianco del supermercato Conad. Simulando di avere una pistola nella tasca del giacchetta, ha detto le classiche parole, "Questa è una rapina", al cassiere che, spaventato, gli ha consegnato 500 euro in contanti. Una volta ottenuto il malloppo, il rapinatore è fuggito a piedi mentre, dalla sala slot, è scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto le pattuglie dei carabinieri. I militari dell'Arma, una volta ottenuta una descrizione del malvivente, sono partiti alla sua caccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento