Pistola spianata, rapinato commerciante d'auto: presa banda di romeni

Le accuse sono di rapina a mano armata, violenza privata e sequestro di persona. Nel corso dell'attività sono state sequestrate tre auto in quanto senza assicurazione

Commerciante d'auto tedesco rapinato da una banda di romeni. L'episodio si è consumato il 5 febbraio scorso a Rimini. Quattro individui, tra cui una donna e un ragazzo, si sono presentati ad un appuntamento dopo aver risposto ad un annuncio on line per l’acquisto dell’auto, una "Mercedes S 500". Nella circostanza uno dei banditi ha estratto una pistola e dopo aver minacciato il venditore si è impossessato dell’auto fuggendo in autostrada. La vettura è stata quindi portata in un’officina alla periferia di Bologna per risolvere dei problemi al cambio dove è stata rintracciata, già privata delle targhe, dal personale della Polstrada del capoluogo felsineo.

Grazie alla sinergia operativa tra l’Ufficio Interpol Germania, il compartimento Polstrada di Bolzano, la stazione Carabinieri di Rimini Porto, gli agenti della PolStrada di Bologna e di Ravenna sono riusciti ad individuare i responsabili. L'attività è scaturita dalla richiesta di accertamento dell’interpol tedesca in seguito alla denuncia sporta dalla vittima, che la Polstrada di Bolzano ha indirizzato al compartimento di Bologna in quanto risultava presente sul territorio una berlina della casa di Stoccarda oggetto di furto.

E' stata quindi avviata un'attività di osservazione, intensificando nel contempo gli sforzi per individuare dove si nascondessero due degli autori della rapina, già identificati dai carabinieri della stazione Rimini Porto. Dopo due giorni di appostamenti ininterrotti è giunto sul posto un cittadino rumeno, insieme ad altri due connazionali, che hanno recuperato l’auto per venderla a due possibili acquirenti polacchi. Gli agenti hanno arrestato l'individuo con l'accusa di ricettazione, un 24enne domiciliato a Ravenna, ricettazione, denunciando gli altri due a piede libero. Contemporaneamente è proseguita la ricerca dei due autori della rapina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli investigatori sono riusciti ad individuare l’appartamento dove la coppia di conviventi si era nascosta per evitare di essere rintracciata nella propria residenza anagrafica. Si tratta di due romeni domiciliati a Ravenna, lui 37enne e lei 35enne, già noti alle forze dell'ordine. Per entrambi si sono aperte le porte del carcere. Le accuse sono di rapina a mano armata, violenza privata e sequestro di persona. Nel corso dell'attività sono state sequestrate tre auto in quanto senza assicurazione. La “Mercedes” è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento