Rapine, furti e inseguimenti: una domenica da far west a Riccione

E' di sei arresti e quattro denunce il bilancio di un servizio di controllo del territorio svolto dai Carabinieri della Compagnia di Riccione tra il tardo pomeriggio di domenica e le prime lucci dell'alba di lunedì

E' di sei arresti e quattro denunce il bilancio di un servizio di controllo del territorio svolto dai Carabinieri della Compagnia di Riccione tra il tardo pomeriggio di domenica e le prime lucci dell'alba di lunedì. Cinque marocchini (quattro 22enni ed un 20enne) sono stati arrestati per rapina ai danni di un 20enne reggiano che si trovava in spiaggia, al quale hanno rubato la somma di 120 euro in contanti. Un 23enne di Poretta Terme, ma di origine magrebina, è stato arrestato per furto aggravato.

Il giovane, dopo aver rubato uno zaino nella spiaggia antistante Piazzale Roma ed aver trovato all’interno anche un paio di chiavi di una Ford, ha provato con il telecomando ad aprire le varie autovetture ferme nel parcheggio sotterraneo, trovando poi una Ford Focus. Rintracciato dai Carabinieri e dagli agenti della Polizia Municipale lungo Viale Milano, gli è stato intimato l’alt, ma lo stesso ha forzato il posto di controllo dando inizio ad un inseguimento.

Si è riuscito infine a bloccarlo ma, allo scopo di sottrarsi all’arresto, uscito dalla vettura il ladro ha aggredito un agente della polizia municipale causandogli ferite giudicate guaribili in 4 giorni. L'individuo dovrà rispondere dell'accusa di resistenza, lesioni e furto aggravato. Due nomadi, una romana di 20 anni ed una padovana di 26, entrambe già note alle forze dell'ordine, sono state denunciate per possesso di grimaldelli. Alla vista dei Carabinieri hanno gettato dietro la siepe lungo via Portovenere due cacciaviti.

Per detenzione illecita di armi è stato un parrucchiere 25enne di Brusciano, trovato in possesso di una balestra, un machete ed un pugnale non regolarmente denunciati. Per estorsione è stato denunciato un 22enne rumeno. Il ragazzo, dopo una minaccia, si è impossessato di una minicar di un coetaneo, rifiutandosi di restituirla se non in cambio di un compenso in denaro. Infine, sono stati segnalati 4 giovani per detenzione di sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento