Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Riccione

Rapine, furti e spaccio di droga: venerdì sera intenso alla Notte Rosa per i Carabinieri di Riccione

Una intensa attività di controllo è stata svolta dai Carabinieri della Compagnia di Riccione nella notte del weekend della settimana rosa che ha visto circa 40 militari impegnati nei servizi straordinari di controllo del territorio

Una intensa attività di controllo è stata svolta dai Carabinieri della Compagnia di Riccione nella notte del weekend della settimana rosa che ha visto circa 40 militari impegnati nei servizi straordinari di controllo del territorio che hanno portato all’arresto di 4 persone ed alla denuncia di altre 4 nonché alla segnalazione di diversi giovani quali assuntori di sostanze stupefacenti. 

I Carabinieri, al fine di garantire la sicurezza dei numerosi turisti accorsi in riviera per l’evento “rosa”, hanno proceduto a dispiegare pattuglie, automontate e a piedi, che hanno garantito una costante vigilanza nei punti individuati come i più sensibili per l’ Ordine Pubblico. Nella notte i militari hanno tratto in arresto un 19enne residente nel milanese. Al Marano, dopo aver strappato tre collane in oro dal collo di un giovane turista, si è dato alla fuga. I Carabinieri sono però riusciti prontamente ad individuare e bloccare l’autore della rapina, riuscendo peraltro a recuperare l’intera refurtiva. Ulteriori indagini hanno permesso di accertare che lo stesso, poco prima, si era reso responsabile di altre due analoghe rapine commesse ai danni di due giovani turisti. L’arrestato è stato portato alla casa circondariale di Rimini. 

Sempre nella notte, i carabinieri della Sezione Operativa di Riccione hanno arrestato un altro 19enne milanese e un 17enne residente a Reggio Emilia. I due giovani, dopo aver avvicinato un minorenne ed averlo minacciato con una catena di una bicicletta, gli hanno strappato la catena in oro dal collo, procurandogli tra l'altro lievi lesioni. Un amico della vittima, accorso in aiuto, è stato anche lui colpito in testa con la catena che gli ha procurato lievi escoriazioni. I carabinieri, giunti prontamente sul luogo dell’evento ed avuta una sommaria descrizione degli autori della rapina, sono riusciti a bloccarli nelle vicinanze e trarli in arresto. I due sono stati rispettivamente associati alla casa circondariale di Rimini ed al centro di prima accoglienza di Bologna.

I carabinieri di Montefiore Conca, nelle prime ore di sabato, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di revoca del beneficio degli arresti domiciliari e contestuale ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Rimini nei confronti di un 41enne calabrese residente in Valconca, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine. Il provvedimento restrittivo è la conseguenza di numerose inosservanze alle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria accertate dai militari e culminate con l’arresto per evasione e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato quindi accompagnato in carcere a Rimini.


I carabinieri di Cattolica, nel corso dei numerosi controlli effettuati, hanno denunciato in stato di libertà un 20enne del luogo, sorpreso con 40 grammi di hashish ed un bilancino. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro. I carabinieri della Stazione di Riccione hanno denunciato invece un 19enne ascolano il quale, per futili motivi, aveva aggredito presso il lungomare un coetaneo procurandogli lievi lesioni. A Misano, infine, sono stati segnalati al competente Ufficio Territoriale di Rimini 4 giovani tedeschi per essere stati trovati in possesso di circa 50 grammi di hashish e marijuana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine, furti e spaccio di droga: venerdì sera intenso alla Notte Rosa per i Carabinieri di Riccione

RiminiToday è in caricamento