rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Riccione

Rapine ai danni dei turisti minorenni, individuato e arrestato il terzo complice

Insieme a due complici connazionali aveva preso di mira un gruppo di minorenni in vacanza a Riccione per depredarli di contanti, catenine d'oro e cellulari

Al termine di una serie di indagini i carabinieri della Stazione di Riccione hanno stretto il cerchio intorno a un rapinatore componente di una banda di nordafricani che, nel corso dell'estate, avevano messo a segno una serie di colpi ai danni dei turisti minorenni della Perla Verde. A finire dietro le sbarre è stato un 22enne di origini marocchine residente a Lecco ritenuto l'autore dell'aggressione a due 17enni toscani avvenuta nella notte del 21 agosto. In quella occasione le vittime avevano chiesto l'aiuto dei militari dell'Arma dopo che, verso le 4, erano stati rapinati in viale D'Annunzio nella zona del Marano. I ragazzini erano riusciti a descrivere in maniera dettagliata gli autori che, dopo essersi fatti consegnare 90 euro e un costoso smartphone, erano fuggiti sulla spiaggia nei pressi della foce del fiume. I carabinieri erano così riusciti ad individuare due dei tre rapinatori, anche loro marocchini di 24 e 23 anni residenti sempre a Lecco, trovati in possesso della refurtiva e portati in caserma.

Durante l'identificazione dei fermati, negli uffici di via Sirtori si era presentato un 17enne di Desenzano per denunciare di essere stato rapinato della collanina d'oro e alla vista dei due nordafricani li aveva immediatamente riconosciuti come gli autori del colpo avvenuto poco dopo quello ai danni dei toscani. I carabinieri, però, nel frattempo avevano già capito che all'appello mancava un componente della banda e le ricerche hanno portato gli inquirenti nell'albergo di Rimini dove il trio alloggiava individuando così anche il 22enne. Perquisito, era stato trovato in possesso della catenina del minorenne bresciano che però all'epoca era stato semplicemente denunciato. Il proseguo delle indagini, tuttavia, ha permesso di far emergere pesanti indizi nei confronti del terzo malvivente e il pubblico ministero Davide Ercolani ha chiesto e ottenuto dal Gip un'ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti eseguita nella giornata di giovedì. Il 22enne è stato quindi rintracciato dai carabinieri di Lecco che lo hanno portato in caserma per le pratiche di rito per poi trasferirlo in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine ai danni dei turisti minorenni, individuato e arrestato il terzo complice

RiminiToday è in caricamento