Rapiti e maltrattati, si è conclusa l'odissea di due setter sottratti a San Giovanni

I due cani erano stati rubati in Romagna lo scorso 17 luglio. Ritrovati a Brindisi mentre stavano per essere imbarcati alla volta dell'Albania

Si è conclusa con un lieto fine l'odissea di due setter inglesi, un maschio e una femmina, rapiti lo scorso 17 luglio a San Giovanni in Marignano. I due cani erano stati rubati a un residente del paese romagnolo e sono riapparsi, rinchiusi in gabbie anguste, nel cassone di un tir diretto in Albania. A far scattare l'allarme è stata una pattuglia delle Volanti della Questura di Brindisi, in servizio nella zona d'imbarco del porto pugliese, attirati dai guaiti delle povere bestiole assetate e sofferenti per il caldo e la mancanza d'acqua. I setter sono stati liberati, rifocillati e visitati da un veterinario per poi essere restituiti al proprietario che è stato rintracciato grazie al registro dell'anagrafe canina. Alla vista del loro padrone, per i due cani sono stati salti di gioia, capriole, carezze e commozione mentre per l'autista del tir, un cittadino albanese, è scattata la denuncia per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento