menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rave party non autorizzato a Santa Giustina, i carabinieri denunciano 32 persone

Intorno alle 7 di domenica mattina, a Santa Giustina di Rimini, sei pattuglie dei Carabinieri dell'aliquota radiomobile, delle Stazioni di Rimini, Viserba, Miramare e Bellaria Igea Marina sono intervenute in campagna, in un'area demaniale a ridosso del fiume Marecchia

Intorno alle 7 di domenica mattina, a Santa Giustina di Rimini, sei pattuglie dei Carabinieri dell’aliquota radiomobile, delle Stazioni di Rimini, Viserba, Miramare e Bellaria Igea Marina sono intervenute in campagna, in un’area demaniale a ridosso del fiume Marecchia, dove 32 persone, senza alcuna autorizzazione, avevano organizzato un rave party. i gioveni originari delle provincie di Rimini, e di Modena, unitamente ad un ucraino, due albanesi, un cileno ed alcuni cittadini di San Marino, a partire dalla tarda serata di sabato, avevano allestito una discoteca all’aperto, con tende e gazebo, musica psichedelica, luci stroboscopiche e molto alcool, con l’intento di trascorrere lì il resto week end.

Le persone presenti, tutte generalizzate, sono state convinte dai militari ad andare via e, alle 11.30 circa, l’intera area risultava sgombera e bonificata, anche dei rifiuti. I 32, con i loro tre furgoni e dodici autovetture, ripresa la viabilità ordinaria, sono ritornati ritornavano nei luoghi d’origine. A carico dei partecipanti al rave è già scattata una denuncia all’Autorità giudiziaria di Rimini per invasione di terreni demaniali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento