menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Record di presenze per Saluserbe: aperte tre nuove attività

Come ogni anno, anche in questo 2013 Saluserbe ha riscosso un nuovo grande successo. Il primo appuntamento di primavera con gli eventi nel centro storico, ha registrato un record di presenze

Come ogni anno, anche in questo 2013 Saluserbe ha riscosso un nuovo grande successo. Il primo appuntamento di primavera con gli eventi nel centro storico, ha registrato un record di presenze: oltre un migliaio in sole due giornate (21 e 25 aprile). I visitatori provenivano dalla provincia di Rimini, ma anche da quelle di Pesaro Urbino, Forlì Cesena e altre zone del centro Italia. Presenti anche tantissimi stranieri: tedeschi, francesi e qualche inglese.

"Si è felicemente conclusa la 26^ edizione di Saluserbe, e sia la presenza così numerosa di pubblico che le critiche positive, sono state la più grande soddisfazione che potessimo aspettarci - commenta l'assessore alla Cultura di Saludecio, Gigliola Fronzoni -. Il momento negativo che la crisi ci fa vivere non deve fermare l’entusiasmo e la voglia di stare insieme con allegria, condividendo momenti di aggregazione e leggerezza".

"Certo l’impegno delle Amministrazioni comunali deve essere quello di contenere le spese (anche Saludecio ha tagliato il budget al 25-30%) e di mettere al primo posto l’impegno personale, trovando il giusto equilibrio fra spesa e qualità - aggiunge Fronzoni -. Ma queste belle manifestazioni fanno da volano per gli operatori commerciali e le aziende del nostro territorio. A questo proposito siamo molto soddisfatti perché nel centro storico di Saludecio si sono aperte tre nuove attività (l’Ottocento Cafè, l’Osteria Gatta e Gazoia e il Ristorante Albergo Panoramico) alle quali auguriamo un buono e proficuo lavoro, cercando proprio di lavorare insieme per il futuro, un futuro che speriamo più roseo".

L'assessore continua: "Quando si parla di futuro, la mente e il cuore vanno anche al nostro Beato Amato per il quale speriamo tra breve sia, finalmente dopo tanti anni di attesa, proclamata la sua Santità e la mostra realizzata nel foyer del teatro Verdi, conferma il crescente interesse per la sua figura storica, sociale e religiosa. Grazie a tutti, ma soprattutto al pubblico intervenuto numerosissimo a conferma che gli argomenti trattati (l’ambiente, la salute,la natura, la cultura,) sono molto sentiti, di comune interesse e di grande sprone a continuare su questa strada".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento