Cronaca

Referendum del 4 dicembre 2016: il voto dei riminesi residenti all’estero

L’Ufficio elettorale del Comune di Rimini ha avviato le procedure per permettere agli elettori di esprimere la loro volontà

L’Ufficio elettorale del Comune di Rimini comunica che in occasione del Referendum popolare confermativo del 4 dicembre 2016, i cittadini italiani residenti all’estero (iscritti in AIRE) votano nella città di residenza estera per corrispondenza. Coloro che invece desiderano rientrare in Italia per esercitare il proprio diritto di voto devono comunicare al consolato di competenza tale volontà, compilando il modulo di opzione per il voto in Italia entro sabato 8 ottobre 2016 (10° giorno successivo alla pubblicazione del Decreto di indizione dei comizi).

Gli elettori che invece si trovano temporaneamente all’estero, per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi (nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione), possono votare per corrispondenza nel luogo di dimora estero. Tale possibilità è estesa anche ai famigliari conviventi. Per avvalersi di questa facoltà gli elettori temporaneamente all’estero devono trasmettere, al Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione di opzione per il voto per corrispondenza entro sabato 8 ottobre 2016 (10° giorno successivo alla pubblicazione del Decreto di indizione del Referendum). I fac simili di dichiarazione sono reperibili nel sito del Ministero degli Esteri www.esteri.it e nella pagina web del Comune di Rimini dedicata al referendum. www.comune.rimini.it/comune-e-citta/comune/elettorale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum del 4 dicembre 2016: il voto dei riminesi residenti all’estero

RiminiToday è in caricamento