Cronaca

Regolamento di conti in piazza, riminese massacrato a colpi di bottiglia

La scazzottata è andata in scena nel pomeriggio di lunedì davanti a un bar di Cervia, il ferito portato al "Bufalini" in eliambulanza

Si è reso necessario l'intervento dell'elimedica per soccorrere un 23enne riminese, residente a Viserba, rimasto ferito in una scazzottata in Piazzale Artusi, a Cervia. La dinamica del fatto, avvenuta lunedì pomeriggio, è al vaglio ai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia, intervenuti sul luogo dell'evento: secondo una prima ricostruzione, il 23enne si è affrontato con un 32enne albanese, residente nel cervese, in piazzale Artusi, nei pressi della scuola alberghiera. I due si sono picchiati con violenza, utilizzando anche delle bottiglie in vetro. Al termine della collutazione il 23enne è rimasto riverso a terra.

L'allarme alla sala operativa del 118 e al 112 è giunto intorno alle 17. Sul posto i sanitari di "Romagna Soccorso" hanno operato con due ambulanze e l'elimedica. Il 23enne è risultato il più grave dei due: dopo esser stato stabilizzato, è stato trasportato col codice di massima gravità al Trauma Center dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena. L'altro, invece, è stato portato in ambulanza al "Santa Maria delle Croci" di Ravenna con lievi traumi. I Carabinieri sono al lavoro per chiarire i motivi del sanguinoso litigio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regolamento di conti in piazza, riminese massacrato a colpi di bottiglia

RiminiToday è in caricamento