Pochi bambini iscritti, il Comune revoca tre dei 9 campi di calcio gestiti dalla Delfini

"L'atto di revoca - spiega l'assessore allo sport del Comune di Rimini Gian Luca Brasini - è una decisione dolorosa che arriva dopo aver constatato il mancato perseguimento da parte del gestore delle finalità che il bando stesso si proponeva"

Con un atto firmato questa mattina, l’Amministrazione Comunale ha proceduto all’avvio della procedura di revoca della concessione di tre dei nove campi da calcio attualmente gestiti dalla società Delfini Calcio. “L’atto di revoca – spiega l’assessore allo sport del Comune di Rimini Gian Luca Brasini – è una decisione dolorosa che arriva dopo aver constatato il mancato perseguimento da parte del gestore delle finalità che il bando stesso si proponeva. Avevamo già spiegato in occasione della commissione consiliare convocata a luglio come avessimo notato un drastico calo dei bambini iscritti e di conseguenza anche un sottoutilizzo dei campi stessi"

"Un trend che abbiamo accertato e che si aggiunge alla decisione alquanto discutibile di creare una società, la Rimini Gol, che è nata proprio con l’intento di creare una sorta di monopolio dell’attività calcistica giovanile, a scapito delle altre società che operano sul territorio. Si è verificata una serie di accadimenti che, oltre ad aver alimentato un insostenibile clima di tensione e di litigiosità nell’ambiente, non ha soddisfatto né l’amministrazione comunale, né le esigenze del movimento calcistico locale. Tutto questo indica come il gestore ad oggi non abbia conseguito l’obiettivo principale del bando, ovvero promuovere la pratica calcistica nell’ottica di un interesse pubblico. Essere arrivati fino a questo punto è una sconfitta per tutti”.

L’atto di revoca riguarderà in questo primo momento tre campi da calcio, Viserba, San Giuliano e Rivazzurra, che d’ora in avanti torneranno ad essere gestiti direttamente dal Comune. I gestori avranno a disposizione quindici giorni per presentare le loro controdeduzioni. Gli uffici sono al lavoro per completare gli atti di revoca anche dei restanti campi da calcio attualmente gestiti dalla società Delfini, “il tutto – conclude l’assessore Brasini - cercando di garantire la massima continuità all’attività delle società di calcio giovanili. Obiettivo, questo, che dovrebbe essere prioritario e condiviso anche da chi fa della promozione sportiva la propria mission”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento