Cronaca

Baby spacciatore fugge dai domiciliari, custodia cautelare in comunità

Il ragazzino era stato sorpreso a scuola con 25 grammi di marijuana e il kit per confezionare le dosi nello zaino

Nella amttinata di mercoledì i carabinieri di Riccione hanno eseguito la misura coercitiva dell'inserimento coatto in una comunità per il baby spacciatore 14enne che, la scorsa settimana, era stato pizzicato a scuola con 25 grammi di marijuana. Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale per i Minori di Bologna che, in un primo tempo, aveva affidato il ragazzino alla custodia dei genitori in regime di arresti domiciliari. Nonostante questo, però, il 14enne era stato pizzicato dai carabiieri fuori dalla propria abitazione. La relazione dei militari dell'Arma della Perla Verde era così arrivata al Tribunale per i Minori che ha inasprito la misura cautelare.

Sempre mercoledì mattina, i carabinieri di Riccione hanno eseguito anche una custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte d'Appello di Bologna, nei confronti di una 24enne. La ragazza, già sottoposta ai domiciliari per furto con destrezza, più volte è risultata inottemperante alla disposizione e sorpresa in giro dai militari dell'Arma. Al termine delle pratiche di rito, per la giovane si sono aperte le porte del carcere di Forlì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby spacciatore fugge dai domiciliari, custodia cautelare in comunità

RiminiToday è in caricamento