rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Riccione

Aggredisce e malmena i parenti: "datemi i soldi, voglio andare in Spagna"

Notte agitata a Riccione per un ragazzo ucraino che ha iniziato a dare in escandescenza prendendosela anche coi carabinieri

Notte particolarmente agitata a Riccione Terme quando, verso le 2 di mercoledì, i militari dell'Arma sono dovuti intervenire per una accesa lite in famiglia. A dare in escandescenza è stato un 28enne ucraino che, in un eccesso d'ira, ha iniziato a prendersela con la madre, il compagno di lei, la sorella e il fratello urlando che voleva i soldi per andare a fare un viaggio in Spagna. Alle risposte negative dei famigliari, il giovane non ha esitato ad alzare le mani e, dall'abitazione, è partita la telefonata al 112 che ha fatto accorrere una pattuglia dei carabinieri. Nonostante la presenza dei militari dell'Arma, il 28enne non ha accennato a calmarsi e si è scagliato anche contro le divise ferendo leggermente i due carabinieri. Bloccato e portato in caserma, anche durante il trasporto ha continuato a divincolarsi danneggiando la gazzella. Mentre i due carabinieri sono stati refertati in pronto soccorso, e dimessi entrambi con una prognosi di 5 giorni, l'ucraino è stato arrestato con le accuse di resistenza, lesioni e danneggiamenti. Processato mercoledì mattina per direttissima, l'avvocato del 28enne ha chiesto i termini a difesa e il giudice ha disposto il carcere per lo straniero in attesa della prossima udienza fissata per venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce e malmena i parenti: "datemi i soldi, voglio andare in Spagna"

RiminiToday è in caricamento