Aggredisce e malmena i parenti: "datemi i soldi, voglio andare in Spagna"

Notte agitata a Riccione per un ragazzo ucraino che ha iniziato a dare in escandescenza prendendosela anche coi carabinieri

Notte particolarmente agitata a Riccione Terme quando, verso le 2 di mercoledì, i militari dell'Arma sono dovuti intervenire per una accesa lite in famiglia. A dare in escandescenza è stato un 28enne ucraino che, in un eccesso d'ira, ha iniziato a prendersela con la madre, il compagno di lei, la sorella e il fratello urlando che voleva i soldi per andare a fare un viaggio in Spagna. Alle risposte negative dei famigliari, il giovane non ha esitato ad alzare le mani e, dall'abitazione, è partita la telefonata al 112 che ha fatto accorrere una pattuglia dei carabinieri. Nonostante la presenza dei militari dell'Arma, il 28enne non ha accennato a calmarsi e si è scagliato anche contro le divise ferendo leggermente i due carabinieri. Bloccato e portato in caserma, anche durante il trasporto ha continuato a divincolarsi danneggiando la gazzella. Mentre i due carabinieri sono stati refertati in pronto soccorso, e dimessi entrambi con una prognosi di 5 giorni, l'ucraino è stato arrestato con le accuse di resistenza, lesioni e danneggiamenti. Processato mercoledì mattina per direttissima, l'avvocato del 28enne ha chiesto i termini a difesa e il giudice ha disposto il carcere per lo straniero in attesa della prossima udienza fissata per venerdì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento