rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Riccione

Agli arresti domiciliari per maltrattamenti, continua a picchiare la madre

Si sono aperte le porte del carcere riminese dei "Casetti" nei confronti di un riccionese 35enne

Nonostante fosse agli arresti domiciliari, per maltrattamenti in famiglia e lesioni, un 35enne riccionese è finito nuovamente nei guai e, per lui, si sono aperte le porte del carcere dei "Casetti". Il ragazzo era stato sottoposto alla misura restrittiva, su richiesta del pubblico ministero, per i suoi comportamenti violenti nei confronti della madre che, regolarmente, veniva picchiata in maniera brutale. Una situazione drammatica tanto che, la donna, per cercare di frenare la furia del figlio, già noto alle forze dell'ordine, era stata costretta a chiedere aiuto ai carabinieri di Riccione. Nonostante il primo provvedimento, il 35enne non aveva cambiato minimamente la propria condotta nei confronti della donna che, in altre occasioni, era stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari per le lesioni subìte. Visti i comportamenti del ragazzo, il giudice ha deciso di aggravare la misura restrittiva e, nella giornata di venerdì, ha disposto la carcerazione del figlio violento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agli arresti domiciliari per maltrattamenti, continua a picchiare la madre

RiminiToday è in caricamento