Riccione, ambiente e decoro: il Comune fa chiarezza sui servizi di Geat e Hera

"Il contratto con Hera per l’espletamento del servizio di raccolta rifiuti è rimasto del tutto invariato rispetto a quello stipulato negli anni passati dalle amministrazioni precedenti", esordisce la nota

L'amministrazione comunale di Riccione fa chiarezza sui servizi specifici erogati da Geat e da Hera, rispondendo alle segnalazioni dei consiglieri del Pd Simone Imola e Chistian Andruccioli. "Il contratto con Hera per l’espletamento del servizio di raccolta rifiuti è rimasto del tutto invariato rispetto a quello stipulato negli anni passati dalle amministrazioni precedenti - esordisce la nota -. Anzi, nell’ambito di un’articolata razionalizzazione dei servizi complessivamente erogati, il comune di Riccione, in accordo con la multiutility, ha spinto e ottenuto di incrementare lo spazzamento di fogliame e aghi di pini in particolare nelle strade della zona a mare. In una  città come Riccione caratterizzata da un elevato numero di piante era necessario intervenire, un’ indicazione che l’amministrazione ha voluto dare anche per rispondere alle segnalazioni dei cittadini. Per quanto riguarda nello specifico i servizi di raccolta dei rifiuti e il ritiro di quelli ingombranti svolti da Hera il dialogo dell’amministrazione è costante​,​ così come è evidente che le segnalazioni sono numerose per il moltiplicarsi della popolazione durante la stagione turistica. Occorre però sottolineare che, come detto in campagna elettorale, è stata avanzata richiesta ad Atersir per l’elaborazione di uno studio di fattibilità affinchè si possa considerare la gestione, anche solo parziale in house, attraverso la partecipata Geat, del servizio diretto di spazzamento. Un’azione importante per il decoro e la funzionalità futura della città".

Punto due: "E’ rimasto invariato anche il budget di Geat per lo svolgimento del servizio di manutenzione del verde, al quale fa riferimento Imola con la sua esternazione, che, giova ricordare, riguarda sfalci o potature di siepi e non la raccolta dei rifiuti o il servizio spazzamento. Da aggiungere che oltre al verde c’è la manutenzione stradale di cui si occupa Geat, per la quale in tema di asfaltature, sistemazione di strade e marciapiedi​, ​ l’amministrazione sta incessantemente lavorando in maniera certosina e capillare dopo anni di incuria", continua la nota. "In conclusione e senza giri di parole –afferma l’assessore all’ambiente Lea Ermeti - a fine stagione  l’amministrazione farà il  punto sullo stato dell’arte dei servizi ambientali che, come detto in campagna elettorale, rappresentano un tema importantissimo per la città di Riccione, i suoi cittadini e per i tantissimi turisti che la scelgono per trascorrere le proprie vacanze. Un quadro generale programmato e indispensabile per intervenire e far fronte ad ogni criticità. Bene l’interesse e la richiesta di accesso agli atti proposta dai consiglieri comunal​i​ Imola e Andruccioli, anche se giova ricordare che ogni dato è consultabile in modo chiaro e trasparente sul sito del Comune. Ma confusioni e allusioni non sono auspicabili, specialmente se provenienti da chi oggi ricopre un ruolo istituzionale seppur di minoranza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento