Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Dopo la fine della love story tra adolescenti, famiglia accusata di sottrazione di minore

Nella querelle spunta anche una gravidanza sospetta della ragazzina quando aveva appena 16 anni

Una storia adolescenziale come tante con lei, di appena 16 anni, che conosce un coetaneo figlio di una famiglia di negozianti molto nota a Riccione. Scoppia il grande amore tra i due ragazzi che, per oltre un anno, si frequentano quotidianamente con lui che, secondo la propria famiglia, aveva perso completamente la testa per la giovane, descritta come una femme fatale. Quella che sembrava essere la storia della vita per i due giovani, viene interrotta bruscamente e qui iniziano i problemi per la ragazza e per la propria famiglia: la madre del giovane, da sempre ostile alla relazione dei due adolescenti, si presenta ai carabinieri di Riccione per sporgere una denuncia-querela nei confronti della ex fidanzata del figlio, sospettando anche fosse rimasta incinta, e dei suoi genitori.

L’accusa, pesantissima, è di avere sottratto il minore col consenso dello stesso e di avere tratto profitto dal suo stato di inferiorità psichica, ipotizzando la commissione del reato di circonvenzione di incapace. Nel racconto della donna, messo nero su bianco, viene ipotizzato che la giovane femme fatale, con l’aiuto dei propri genitori, teneva sotto il suo influsso il 16enne tanto da convincerlo a dilapidare una discreta quantità di denaro per regali ed altre necessità economiche. Ora la giovane, diventata nel frattempo maggiorenne, ed i suoi genitori, difesi dagli avvocati Sara Majolino e Raffaele Moretti, sono a giudizio davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Rimini con le accuse di circonvenzione d’incapace e sottrazione consensuale di minorenne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la fine della love story tra adolescenti, famiglia accusata di sottrazione di minore

RiminiToday è in caricamento