Arrestata la banda dei Rolex, "strappo" da 70mila euro a un turista

Tre napoletani individuati ed arrestati dai carabinieri di Riccione, erano tornati sul luogo del delitto per mettere a segno altri colpi

Si è conclusa con un paio di manette ai polsi la carriera di tre napoletani autori, lo scorso 11 giugno, dello strappo di un prezioso Rolex Daytona da 70mila euro. In quella occasione la vittima era stata un dentista bolognese 60enne, in vacanza nella Perla Verde, preso di mira dal trio di malviventi. Secondo quanto emerso, verso le 20 di quel sabato sera il professionista si trovava nei pressi di viale Milano quando era stato notato dal basista della banda, un 40enne, che gli aveva addocchiato il prezioso orologio al polso. Con un cenno, aveva richiamato l'attenzione del complice, un 36enne, che aveva avvicinato la vittima alle spalle per poi afferrarla per il collo e strappargli il Rolex. A questo punto è entrato in scena il terzo malvivente, un 38enne, che in sella a una moto di grossa cilindrata aveva preso a bordo l'autore dello strappo per poi scappare a tutta velocità facendo perdere le proprie tracce.

rapinatori rolex riccione-2I carabinieri, arrivati sul posto, erano stati avvicinati da una turista russa che, poco prima della rapina, aveva girato un filmato col cellulare per documentare le proprie vacanza. Grazie al video, i militari dell'Arma erano riusciti ad individuare il palo e, incrociando i dati con altre telecamere della zona, è stato possibile individuare anche gli altri due componenti della banda. Tutti e tre erano ritornati a Napoli ma, con una serie di intercettazioni telefoniche, gli inquirenti avevano scoperto che stavano progettando una nuova trasferta nella Perla Verde.

Appena messo piede a Riccione, i partenopei sono stati tenuti costantemente d'occhio dai militari dell'Arma certi che stessero per mettere a segno degli altri colpi simili. E' stato così che, i malviventi vista l'aria pesante che si respirava nella Perla Verde, hanno deciso di lasciare la città ma sono stati intercettati dai carabinieri mentre stavano per imboccare l'autostrada. Arrestati, il gip ha convalidato per tutti e tre il fermo con l'accusa di rapina aggravata in concorso e, mentre il 36enne e il 40enne già noti alle forze dell'ordine per episodi simili sono stati sottoposti alla misura della custodia cautelare, il 38enne è stato rimesso in libertà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PLAUSO DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE -  "Mi congratulo con i Carabinieri di Riccione - ha commentato il sindaco Renata Tosi che, ancora una volta, hanno dato dimostrazione di solerzia nel portare a termine l’ultima brillante operazione che ha condotto all’arresto di tre malviventi, responsabili di una rapina nei confronti di un turista della nostra città. Un intervento reso possibile grazie ad una puntuale azione investigativa dell’Arma, che fa seguito al recente arresto dell’autore di tre rapine mese a segno negli ultimi giorni in zona Marano. Sono notizie positive alle quali va il mio ringraziamento a nome dell’Amministrazione e della città di Riccione e che estendo a tutte le Forze dell’ordine impegnate quotidianamente con azioni, sia grandi che solo in apparenza piccole, al controllo del nostro territorio. Uomini e donne addetti a garantire, soprattutto in questo particolare periodo dell’anno, sicurezza ai cittadini e ai nostri turisti e a reprimere ogni forma di reato. Un fattore è certo: non dobbiamo abbassare la guardia né  tollerare comportamenti che possano sfociare in azioni di illegalità. La collaborazione e il gioco di squadra tra tutte le diverse forze dell’ordine rappresentano ottimi esempi per raggiungere i migliori risultati i termini di sicurezza del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento