Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Viale Ceccarini

Arrestato il rapinatore della gioielleria, in casa niente refurtiva ma marijuana

I carabinieri hanno rintracciato e ammanettato l'autore del colpo avvenuto lo scorso febbraio a Riccione

E' stato rintracciato a Sulmona, in provincia dell'Aquila, l'autore della violenta rapina ai danni della gioielleria Amuleti di Riccione avvenuto lo scorso 21 febbraio. A finire in manette è stato un 36enne partenopeo che, lo scorso giovedì, è stato individuato dai carabinieri e arrestato. Durante la perquisizione dell'abitazione del rapinatore non è stata trovata traccia della refurtiva, preziosi per circa 80mila euro, ma in compenso i militari dell'Arma hanno scoperto un involucro con 30 grammi di marijuana che è valso al 36enne anche una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

La rapina era stata particolarmente violenta in quanto, il malvivente, non aveva esitato a prendere a pugni la commessa. L'uomo era entrato in azione verso le 19 chiedendo alla dipendente di vedere alcuni gioielli ma questa, insospettita dal modo di fare del 36enne, prima di tirare fuori dalle teche anelli e collane gli aveva chiesto di allontanarsi. Per tutta risposta il rapinatore aggredita e, dopo averla picchiata con un pugno al volto, aveva arraffato quanti più gioielli poteva per poi fuggire a piedi col malloppo mentre, in viale Ceccarini, erano accorsi i carabinieri e l'ambulanza del 118.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il rapinatore della gioielleria, in casa niente refurtiva ma marijuana

RiminiToday è in caricamento