Blitz dell'ispettorato del Lavoro nell'azienda cinese, pizzicati due lavoratori in nero

Il titolare dell’azienda, un cittadino cinese 48enne residente nel trevigiano, è stato denunciato alla Procura della Repubblica

Nella mattinata di martedì i carabinieri della Compagnia di Riccione, col supporto degli agenti della polizia Municipale e dell'ispettorato del Lavoro, hanno controllato un'azienda manifatturiera della Perla Verde in via Enna. All'interno le forze dell'ordine hanno identificato 50 lavoratori, tutti di nazionalità cinese, due dei quali, entrambi 50enni, risultati clandestini sul territorio italiano. Il personale della ditta, secondo quanto emerso, svolgeva la propria attività all’interno di locali carenti dal punto di vista strutturale poiché privi di uscite di sicurezza ed adeguati mezzi antincendio.

I risultati del controllo sono stati trasmessi all'Asl, per quanto attiene le opportune verifiche di carattere sanitario, e alla Procura per le violazioni di carattere penale nei confronti del titolare dell’azienda, un cittadino cinese 48enne, residente nel trevigiano, per aver impiegato i due lavoratori in nero privi del permesso di soggiorno e dei due cittadini stranieri  irregolari sul territorio nazionale, poi accompagnati presso la Questura di Rimini. Sulla vicenda, l’On. Assessore Elena Raffaelli esprime “grande apprezzamento per la brillante operazione eseguita questa mattina dai Carabinieri e dal Comando Intercomunale di Polizia Locale di Riccione per i positivi risultati conseguiti, finalizzati a contrastare ogni situazione di illegalità a danno delle imprese oneste e virtuose della nostra città. Mantenere sicura la città e  i suoi cittadini significa anche perseguire attività economiche abusive che rappresentano un danno per gli imprenditori che seguono scrupolosamente le regole, sopportandone anche i costi. Un buon lavoro di squadra è l’impegno quotidiano del nostre forze dell’ordine alle quali rinnovo il mio ringraziamento.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento