Il Cocoricò al salone del mobile di Milano, la Piramide diventa lampada con design

È il light designer Renzo Serafini, fondatore a Riccione dello spazio creativo MAT (Materia Arte Territorio), a interpretarla e a farla diventare oggetto d'arredamento

Ferro, vetro, luce e design creano un nuovo racconto del Cocoricò. Lo fanno utilizzando materie e struttura dello spazio della piramide, l’ambiente che identifica nell’immaginario collettivo, uno dei locali che ha fatto la storia dell’intrattenimento e del divertimento italiano e internazionale. È il light designer Renzo Serafini, fondatore a Riccione dello spazio creativo MAT (Materia Arte Territorio), a interpretarli e a farli diventare oggetto d’arredamento, con la lampada da tavolo pir[∆]mide. Un’intelaiatura in ferro accoglie una piramide in vetro e al suo interno un sistema luce, che consente di accenderla sfiorandola con un mano o con un telecomando, variando e scegliendo nel contempo colore, intensità e tonalità dell’illuminazione.

Pir[∆]mide sarà presentata in anteprima a Milano (venerdì 7 aprile, Via Tortona 14, ore 20.00), durante la “Tortona Design Week” una delle rassegne fuori salone che caratterizzano il programma del “Salone del Mobile”, il più importante appuntamento mondiale dedicato al design italiano. Ad accompagnare l’evento saranno i “soundscape” creati dal collettivo musicale “Armonica”, Andrea Arcangeli e Asal, registi di alcune delle scelte sonore più innovative della proposta musicale 2017 del “Corico”. I progetti di light design installazioni e lampade create da Renzo Serafini sono presenti in locali di tutto il mondo da Londra, Milano, Ibiza, Formentera ed è sempre Serafini ad avere realizzato il concept luci del nuovo format musicale del Cocoricò, “Goat Serious”. Caratterizzata da una dimensione visiva soffice, imperfetta, ricca di ombre e morbidi contrasti, al cui centro rimangono solo la consolle dei Dj e la scansione musicale della serata.

Continua, quindi, il percorso di rinnovamento e cambiamento della proposta di intrattenimento del Cocoricò, avviato dalla nuova società di gestione del locale, diretta da Fabrizio de Meis e destinato a rilanciare il suo ruolo di incubatore dei nuovi modelli musicali, di aggregazione e di divertimento.  In quest’ottica si inquadra la nuova iniziativa ideata e curata da Giancarlo Barletta e RivieraNetwork: “Libere Industrie Cocoricò”. Progetto che trasforma lo spazio della Piramide nel luogo fisico di una grande creative box dove incontro e contaminazione tra differenti soggetti, Dj, creativi, designer comunicatori, mondo dell’impresa, costruisce nuovi modelli di intrattenimento e divertimento, come nel caso della lampada creata da Renzo Serafini. La Piramide aprirà le sue porte anche durante il giorno, illuminata dalla luce del sole. Accoglierà, seminari, workshop, iniziative culturali, mostre e momenti di formazione professionale e studio pensati per giovani, start up e nuovi progetti imprenditoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento