Colpo di pistola in albergo, cameriera ferita all'addome dal proiettile

La donna è stata trasportata d'urgenza al pronto soccorso dell'Infermi, in corso le indagini dei carabinieri

Una vicenda che ha dell'incredibile quella che, nella mattinata di lunedì, si è verificata all'hotel Corallo di Riccione e sulla quale stanno ancora indagando i carabinieri. Dalle prime indiscrezioni pare che una cameriera 40enne, che stava riassettando la camera di un cliente, durante le pulizie ha trovato una pistola. L'arma, una calibro 22 a tamburo con 5 colpi, sarebbe appartenuta all'uomo che occupava la stanza, un romano in vacanza nella Perla Verde. Preoccupata, la cameriera ha chiamato un responsabile ed entrambi, forse non sospettando che fosse vera, hanno iniziato a maneggiare la rivoltella fino a quando è partito un colpo che ha centrato la donna all'addome. E' scattato l'allarme e, sul posto, sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, con i sanitari che hanno prestato le prime cure alla ferita mentre, nel frattempo, è stato chiesto l'intervento dei carabinieri.

La cameriera è stata trasportata d'urgenza al pronto soccorso dell'Infermi di Rimini dove, seppur grave, non sarebbe in pericolo di vita. La donna è stata sottoposta a un intervento chirurgico e, al momento, l'intervento sarebbe riuscito senza complicazioni. I militari dell'Arma, invece, hanno rintracciato il proprietario della pistola, già noto alle forze dell'ordine, che è anche stato trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina e di hashish ed è stato portato in caserma. Al momento sono in corso le indagini per capire come sia partito il colpo che ha raggiunto la donna all'addome e, soprattutto, se il proprietario dell'arma aveva tutti i permessi in regola per portarsi in vacanza la pistola e lasciarla incustodita e carica nella stanza dell'albergo.

L'uomo, con moglie e figli piccoli arrivato in Riviera per le ferie, nella mattinata si era trasferito in un'altra stanza dell'albergo dove, i carabinieri, avrebbero trovato un proiettile, corrispondente all'arma già sequestrata, è scattata la denuncia e poi l'arresto disposto dal sostituto procuratore Davide Ercolani per possesso di arma clandestina. In manette un pregiudicato di Roma, di 42 anni, M.B., che nel trasferimento da una stanza all'altra ha dimenticato l'arma. Denunciate a piede libero anche altre due coppie di romani, che si trovavano in vacanza col pregiudicato, che nella mattinata di lunedì si erano introdotte nell'hotel Corallo, eludendo la sorveglianza, con l'intento di recuperare la pistola clandestina. I quattro dovranno rispondere, in concorso, della detenzione della pistola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento